San Pietro, drone in volo sul Vaticano: due denunce

Il velivolo è stato avvistato alle 8 e 30 di questa mattina dalla polizia Locale di Roma Capitale. Due uomini di 33 anni sono stati denunciati

Immagine d'archivio

Due cittadini israeliani sono stati denunciati per aver fatto volare un drone nei cieli di Roma, infrangendo i divieti attivi stabiliti tra le misure di sicurezza anti terrorismo per il Giubileo. Il velivolo è stato avvistato alle 8 e 30 di questa mattina dalla polizia Locale di Roma Capitale, sull'area del Vaticano, facendo immediatamente scattare le procedure di intervento. Sorvolava il Tevere tra Ponte Umberto I e piazza San Pietro.

Gli agenti hanno individuato poco dopo due persone, due cittadini di 33 anni di nazionalità israeliana. Alcuni motociclisti del reparto Centauro, dividendosi, hanno rapidamente iniziato a pattugliare l'intera area alla ricerca del pilota, individuandolo sul Ponte Umberto I con il radiocomando, assieme a un altro uomo.

Gli hanno intimato di far atterrare il velivolo, che era equipaggiato con una telecamera ad alta risoluzione: i due sono stati presi in consegna dagli agenti e portati al Centro di fotosegnalamento, in quanto sprovvisti di documenti, mentre il velivolo è stato sequestrato. Le indagini sono attualmente in corso per verificare le ragioni della presenza dei due uomini a Roma e del motivo delle videoriprese: per ora i due risulterebbero negativi agli accertamenti e saranno denunciati all'Autorità Giudiziaria.

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (5)

  • Però la municipale non c è mai...fanno solo le multe...praticamente ogni giorni escono articoli su operazioni della polizia municipale ma i romani ancorata convinti che siccome a Roma ci sono le doppie file allora i vigili non fanno niente! mica si dice però che in questa città ci sono 5 milioni di persone con ancora le strade a 1 corsia degli antichi romani! Svegliaaaaa

    • Perché fa comodo prendersela solo con la municipale, additarle tutti i problemi di roma, un po come sparare sulla croce rossa! Se uno si fermasse a pensare un secondo capirebbe che la municipale è stata sfasciata e denigrata dalla classe politica negli ultimi 30 anni semplicemente per fare cassa, questa è stata la considerazione nei confronti di un corpo di polizia istituito nel 1872! Fare cassa invece di tutelare veramente la sicurezza dei cittadini e la civile convivenza nella comunità! Ma a questo i romani non ci arrivano, l importante è che no venga loro fatta la murta alla maghina! E la codardia non si ferma qui: nessuno dei tanti blog indignados ha tempo per.fotografare una vettura di una forza di polizia che non sia la polizia municipale sulle strisce o in doppia fila, ma per immortalare quelle della polizia locale di Roma capitale di tempo ne trovano sempre, ottengono qualche likes, e giornata passata!

      • Avatar di Axe
        Axe

        Il problema non è il tempo; di quello ne hanno in evidente abbondanza ! Il problema è il coraggio ...!

        • Infatti perché temono che poi si ritrovino a bussare alla porta la digos, questa a casa mia si chiama codardia

  • Complimenti al personale della polizia municipale

Notizie di oggi

  • Politica

    Stadio della Roma: preoccupa il taglio delle opere pubbliche

  • Cronaca

    Quattro feriti dopo sparatoria all'obelisco dell'Eur: fermato un 26enne

  • Ostia

    Ostia: giù le cabine vicino al Pontile, primo passo per abbattere il Lungomuro

  • Cronaca

    Paura per un bus in fiamme a Pineta Sacchetti: ferito l'autista, evacuato un palazzo

I più letti della settimana

  • Sciopero, a Roma mercoledì 22 febbraio a rischio metro e bus

  • Sciopero Roma, mercoledì 22 febbraio metro e bus a rischio

  • Blocco traffico Roma 26 febbraio, firmata l'ordinanza: ecco gli orari

  • Trolley abbandonato in mezzo alla strada: allarme bomba in via del Corso

  • Sciopero Cotral: due sindacati lo annullano, tre lo confermano. Venerdì mezzi a rischio

  • Malore per la Raggi, sindaca di Roma in ospedale 10 ore per accertamenti

Torna su
RomaToday è in caricamento