Vicenda Zaccai: aperta un'inchiesta sul festino a base di coca e trans

La Procura di Roma, dopo la vicenda che ha coinvolto il consigliere provinciale del Pdl, ha aperto un fascicolo. Di Zaccai parlano le trans: "Ho paura, una volta che son uscita con lui l'ho visto girare con una pistola in macchina"

La Procura di Roma ha aperto un fascicolo in relazione alla vicenda che vede coinvolto il consigliere provinciale del Pdl, Pier Paolo Zaccai. Cessione di sostanza stupefacente: questo, per il momento, il reato ipotizzato. Zaccai è stato portato in ospedale, ad Ostia, al termine di un incontro con alcune trans nel corso del quale si sarebbe fatto uso di droga.

Gli inquirenti puntano ad avere un quadro più chiaro di quanto avvenuto, alla luce anche dei racconti offerti alla polizia sia da Zaccai che da un transessuale presente al festino avvenuto in un appartamento nel quartiere Appio. A piazzale Clodio si attende che venga consegnata una informativa sugli accertamenti svolti sinora e su quanto è stato disposto in via d'urgenza. Al momento l'incartamento è contro ignoti.

A spiegare cos'era successo al momento dell'arrivo delle forze dell'ordine e dei soccorsi sono state alcune trans, presenti alla festa. Una di loro, Morgana, ha confessato che: "Ho paura di Pier Paolo, una delle volte che sono uscita con lui l'ho visto girare con una pistola in macchina. Oggi l'ho raccontato anche alla Polizia", ha detto la trans brasiliana di 26 anni coinvolta nella vicenda del consigliere della Provincia.

"Ieri notte eravamo in quattro all'interno dell'appartamento compreso Pier Paolo, ma solo io ero con lui. Siamo stati insieme qualche ora - ha riferito Morgana appena tornata nel suo appartamento e dopo essere stata ascoltata dalla Polizia - poi Pier Paolo è letteralmente impazzito quando gli ho detto che doveva andare via. Erano quasi le sei del mattino, lui ha iniziato ad urlare sporgendosi dalla finestra. Noi siamo scappate tutte e tre scendendo ai piedi del palazzo per dimostrare che non c'entravamo nulla".

"Uscivo con lui da quattro mesi - ha spiegato ancora Morgana - ma stanotte Pier Paolo era fuori di testa. Ha tentato anche di picchiarmi". Morgana è una trans mora, dalla carnagione mulatta, alta e con la frangetta. La transessuale ha annunciato che nelle prossime settimane tornerà in Brasile.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente via Cassia: bus contro un albero, ambulanze sul posto. Ventinove feriti

  • Sciopero generale venerdì 25 ottobre, dai trasporti alla scuola: Roma a rischio caos

  • Weekend a Roma: gli eventi di sabato 19 e domenica 20 ottobre

  • Incidente sul Raccordo: auto ribaltata allo svincolo Centrale del Latte, Irene cerca testimoni

  • Insegue scooterista e lo travolge con l'auto, poi le minacce: "Se non ti ho ammazzato oggi lo farò domani"

  • Il concorso per lavorare in Senato: ecco come candidarsi

Torna su
RomaToday è in caricamento