Centro, stop ai bus turistici: polemiche contro la nuova amministrazione municipale

Fa discutere il progetto avanzato dalla nuova amministrazione municipale di chiudere al traffico dei bus turistici i rioni del Centro. C'è chi si oppone e chi ricorda che ci sono altre zone da tutelare

Chiudere al traffico dei bus turistici i rioni del Centro. E' il progetto portato avanti dal I Municipio e dal suo presidente Sabrina Alfonsi. Divieti inseriti nelle linee programmatiche dell'amministrazione municipale e che stanno facendo discutere in questi giorni.

BASTA PULLMAN INCASTRATI - Pullman incastrati in via Condotti e a Monti. Episodi che non si dovranno ripetere. La questione del passaggio dei bus turistici nel centro di Roma è aperta e dibattuta da molto tempo. Ora sembra che il progetto si stia concretizzando davvero. Le linee programmatiche saranno depositate entro fine mese: divieto d'accesso nei rioni in questione, unica eccezione il carico e scarico passeggeri, e non nei vicoli. Il tutto in previsione dell'attuazione del piano parcheggi del Campidoglio.

PDL: "INIZIATIVE-SPOT DI MARINO" - Dalla pedonalizzazione dei Fori Imperiali al divieto di accesso al centro della Città ai bus turistici, la concezione della viabilità romana sta subendo variazioni forse troppo improvvise e cresce la polemica. Luca Aubert, capogruppo Pdl del I Municipio, contesta alla Alfonsi di agire esclusivamente “Seguendo le iniziative spot del Sindaco Marino, dimenticandosi di quel territorio intorno alle mura vaticane ostaggio degli stalli di sosta dei torpedoni”. Il Presidente starebbe privilegiando, secondo il capogruppo, un quadrante della zona da lei amministrata, ignorando gli interessi degli abitanti in zona San Pietro.

PRC: ANCHE PRATI E BORGO - Fa una considerazione simile Giovanni Barbera, membro del comitato politico romano del Prc: “Anche i rioni di Prati e Borgo appartengono a tutti gli effetti al centro storico della città. Lo diciamo perché nella scorsa consiliatura fu proprio il Pd locale, guidato dall'allora capogruppo e oggi vicepresidente del Municipio I, che si oppose, insieme al centrodestra, alla nostra richiesta di impedire che questi mezzi arrivassero fin sotto Piazza San Pietro”. Barbera insiste sulla necessità di intervenire con un progetto di pedonalizzazione simile a quello in realizzazione per i Fori Imperiali anche a ridosso della Città del Vaticano e di Castel Sant'Angelo.

ASSOCIAZIONI DI CATEGORIA: "NON CI INTERPELLANO" - Del tutto contrario alla chiusura al traffico della zona in questione, Giuseppe Roscioli, presidente della Confcommercio e della Federalberghi di Roma, che lamenta il mancato coinvolgimento delle associazioni di categoria al banco delle discussioni. “Stiamo parlando di un settore che dà lavoro ad oltre 130.000 addetti, - dichiara Roscioli, -  Pensare ad un blocco totale della loro circolazione è del tutto contrario ad ogni logica di sviluppo, sia del mercato del lavoro che del tessuto imprenditoriale”.

ALFONSI RISPONDE A ROSCIOLI - “Sono provvedimenti per una maggiore vivibilità della città a cui tutti dobbiamo partecipare”. E' la risposta di Sabrina Alfonsi alla richiesta di un tavolo di concertazione da parte di Roscioli. Nella stessa nota, il presidente del I Municipio ribadisce i punti focali del suo programma: “Un piano parcheggi dei bus turistici fuori dal centro storico da ridisegnare con il Comune” e “Alleggerire il traffico all'interno del centro storico e liberarlo dall'invasione dei bus turistici” (riferendosi in poarticolare ai bus a due piani in transito per gli stretti vicoli della Città).

CHI SI OPPONE E CHI VORREBBE DI PIU' - Una questione spinosa, tra chi si oppone drasticamente e chi invece vorrebbe approfittare del clima favorevole per estendere le linee programmatiche ad altre zone invase dal traffico di bus turistici, come quella intorno alle mura vaticane. C'è chi vorrebbe limitare anche il numero di camion bar in circolazione, come Luigi Malnati, direttore generale per le Antichità del Mibac, entrato in polemica con Alfiero Tredicine, ambulante storico di Roma.

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Roma usa la nostra Partner App gratuita !

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (2)

  • Secondo me, Roma prima di una citta' e' un monumento da salvaguardare. Per cui provvedimenti come questi ( riduzione dei bus turistici in centro, e soprattutto eliminazione delle auto nei pressi del colosseo) andrebbero solo applauditi.

  • Non dimentichiamoci che nella precedente giunta capitolina guidata da Alemanno vennero interdetti gli autosnodati 18 metri lungo Viale Nazionale ignorando gli interessi dei cittadini e turisti direzione San Pietro e Piazza Venezia non creando tanti disagi. Non capisco perchè il PDL insorge sul provvedimento della limitazione dei bus turistici in alcune zone del Centro Storico. Però non condivido lo stop dei torpedoni a ridosso del Colosseo.

Notizie di oggi

  • Corviale

    A Corviale passo importante verso il chilometro verde: si parte con la liberazione del quarto piano

  • Politica

    Pugno duro di Raggi sui demolitori, la nota al Governo: "Norma regionale è incostituzionale"

  • Attualità

    Stadio della Roma, la bozza di parere del Politecnico di Torino diventa un giallo

  • Montesacro

    Il Municipio III resta con un solo anagrafico: quattro mesi di attesa per la carta di identità

I più letti della settimana

  • Sciopero: domani a Roma metro e bus a rischio. Gli orari e le fasce di garanzia

  • Centocelle, quartiere sotto shock: 16enne muore in piazza dopo aver bevuto un drink

  • Scontro Raggi Salvini sulla sicurezza, l'ira di Di Maio contro la sindaca: "Per Roma stiamo facendo l'impossibile"

  • Blocco traffico: a Roma oggi niente auto nella fascia verde, tutte le informazioni

  • Blocco auto: chi può circolare a Roma domani 13 gennaio

  • A Roma giovedì 17 gennaio 2019 doppio sciopero: le motivazioni dei sindacati

Torna su
RomaToday è in caricamento