Movida Eur: stretta sui locali, regole rigide e più sicurezza. Così cambiano le discoteche

A firmare l'accordo i gestori dei locali Spazio 900, Room 26, Exe e San Salvador

Immagine di repertorio

Regole rigide e più sicurezza. Il mondo della movida dell'Eur cambia dopo i recenti fatti di cronaca che ne hanno caratterizzato le recenti lotte romane. Questa mattina, in un tavolo tecnico presieduto questa mattina dal Questore Guido Marino alla presenza del presidente del XI municipio Dario D'Innocenti e dell'Amministratore delegato di EUR S.p.a. Enrico Pazzali, i gestori di Spazio 900, Room 26, Exe e San Salvador hanno firmato un accordo per migliorare la situazione dentro e fuori i locali. 

Accoltellamenti, risse, spari e un omicidio

Tanti gli episodi violenti negli ultimi mesi. L'ultimo lo scorso week end quando un ragazzo di 22 anni di Ostia si è presentato all'ospedale Grassi con una ferita d'arma da taglio al fianco destro. Medicato al nosocomio lidense ha poi riferito ai carabinieri di essere stato colpito al culmine di una lite scoppiata poco prima in una discoteca dell'Eur dove aveva passato il sabato sera.

Lo scorso ottobre, invece, un 17enne di Casal Palocco fu ritrovato in un parcheggio di viale Asia. Le sue condizioni erano sembrate subito serie, con segni sul corpo di un possibile pestaggio. Prima ancora, a settembre, la tragedia con l'omicidio di Mauro Galvagno ucciso fuori al parcheggio della discoteca San Salvador dopo essere stato picchiato dai buttafuori del locale. A marzo fu la volta di un accoltellamento di un giovane di 21 anni, raggiunto da ripetuti fendenti in un locale vicino all'obelisco.

Prima ancora, a due passi dall'Obelisco, un 26enne romeno sparò diversi colpi di pistola contro alcuni avventori del locale, ferendone quattro. Poi la fuga in auto, il ragazzo venne poi identificato e fermato dalla polizia. Troppi casi di violenza pochi mesi.  

Gli allarmi dei residenti

Una serie di eventi che non ha mai lasciato indifferenti i residenti che, in più di una occasione, hanno lanciato appelli. Il controllo del territorio non è semplice, serve collaborazione da parte dei gestori dei locali e gli allarmi dei cittadini, rischiano di cadere nel vuoto.

Così, per comprendere a fondo i meccanismi degenerativi dei contesti delle serate romane, insieme a psicologi della Polizia di Stato è stata pianificata una ricerca scientifica in partenariato con la 'Link Campus University'. La ricerca ha proprio l'obiettivo di indagare i fenomeni di devianza giovanile e migliorare il sistema di sicurezza.

Un nuovo regolamento per le discoteche

La Questura ha così trovato un accordo con i gestori dei locali Spazio 900, Room 26, Exe e San Salvador dando vita ad un regolamento d'uso che disciplina i comportamenti dei clienti e che prevede, pure, anche l'esclusione degli stessi nei casi di inosservanza. Gli operatori del settore, dal canto loro, provvederanno con il proprio personale al mantenimento delle condizioni di "safety" in occasione dell'afflusso, della permanenza e del deflusso dai locali.

Ecco cosa fare e cosa non fare nei locali

Per i momenti di criticità ed emergenza, creato un sistema di collegamento "punto a punto" tra gli operatori di sicurezza interni ai locali e le forze dell'ordine. Gli esercenti dei locali hanno anche assunto un impegno per la raccolta e lo smaltimento del materiale di risulta in maniera tale da preservare il decoro dei luoghi. 

Soddisfazione è stata espressa dal Questore Marino e dal presidente del Municipio, che hanno sottolineato il particolare rilievo del momento della condivisione per operazioni di sicurezza riguardanti soprattutto i giovani. La procedura operativa è in atto e sarà in vigore fino al 31 di maggio 2018. 

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (3)

  • Come mai questi noti locali dell'EUR sono all'interno di strutture comunali ? La magistratura dovrebbe indagare per questo,firmare accordi o patti per emarginare la problematica che ogni fine settimana avviene iniziando al loro interno e finendo con aggressioni spesso finite in tragedie. I genitori non sono più tranquilli quando i propri figli escono la sera per andarsene a divertire con la speranza che ritorni sano e sopratutto vivo nella propria abitazione. Basterebbe che i noti citati locali non vengano meno alle regole sulla somministrazione dei superalcolici fino a notte inoltrata e assumessero personale qualificato e professionale per la gestione della sicurezza

  • Come mai alcuni di questi noti locali dell'EUR sono all'interno di strutture comunali ? La magistratura dovrebbe indagare per questo,firmare accordi o patti per emarginare la problematica che ogni fine settimana avviene iniziando al loro interno e finendo con aggressioni spesso finite in tragedie per la negligenza dei gestori e del suo personale di sicurezza, che nell'immediato dovrebbe avvertire le forze dell'ordine in caso di risse che degenerano poi... I genitori non sono più tranquilli quando i propri figli escono la sera per andarsene a divertire con la speranza che ritorni sano e sopratutto vivo nella propria abitazione. Basterebbe che i noti citati locali non vengano meno alle regole sulla somministrazione dei superalcolici fino a notte inoltrata e assumessero personale qualificato e professionale per la gestione della sicurezza

  • Per caso qualcuno vi ha aggiornato che il primo episodico da voi citato: "...L'ultimo lo scorso week end quando un ragazzo di 22 anni di Ostia si è presentato all'ospedale Grassi con una ferita d'arma da taglio al fianco destro. Medicato al nosocomio lidense ha poi riferito ai carabinieri di essere stato colpito al culmine di una lite scoppiata poco prima in una discoteca dell'Eur dove aveva passato il sabato sera." E' SUCCESSO AD OSTIENSE e non nel quartiere EUR?? Siete giornalisti e come tali dovreste AGGIORNARVI e scrivere notizie REALI,non continuare a dare FALSE INFORMAZIONI!

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Maltempo a Roma: condomini tra ghiaccio e allagamenti, disagi nelle scuole. Il punto del giorno dopo

  • Cronaca

    Processo Cucchi: altro ufficiale dei carabinieri indagato

  • Cronaca

    Sciopero 26 ottobre a Roma: metro e bus a rischio per 24 ore. Orari e fasce di garanzia

  • Incidenti stradali

    Incidente sul Raccordo Anulare: scooter tampona furgone in corsia d’emergenza, morto 42enne

I più letti della settimana

  • Torna l'ora solare: ecco quando spostare le lancette indietro di un'ora

  • Parma-Lazio: tragedia fuori al Tardini, morto tifoso biancoceleste

  • Temporale Roma: strade allagate e grandinata intensa in città. Chiuse 6 stazioni della metro

  • Sciopero 26 ottobre a Roma: metro e bus a rischio per 24 ore. Orari e fasce di garanzia

  • Corteo da piazza della Repubblica a San Giovanni: sabato 20 ottobre strade chiuse e bus deviati

  • Incidente sul Raccordo Anulare: si scontrano moto e auto, morto 51enne

Torna su
RomaToday è in caricamento