Due discoteche abusive: la Polizia Municipale mette i sigilli

Dopo i controlli eseguiti dalla Municipale sono scattati i sigilli a due discoteche in Via Passo Corese e Via Alba. Riscontrate numerose irregolarità sul piano della sicurezza e sul piano della salute. Fabrizio Santori interviene con una nota

discoteca_01_200_158Nel corso del controllo sul territorio, la sezione amministrativa della Polizia Municipale del IX Gruppo, diretto dal comandante Angelo Giuliani, ha sequestrato e apposto i sigilli a due associazioni culturali, per lo più frequentate da latinoamericani, che svolgevano attività abusiva di discoteca, erano prive di licenza di agibilità e presentavano gravi irregolarità sul piano della sicurezza.

In uno dei locali controllati, sito in Via Passo Corese e gestito da un peruviano, gli agenti hanno rilevato un'unica uscita di sicurezza chiusa con una grata ostruita da materiale edile e quindi inutilizzabile. Nella seconda discoteca controllata, sita in Via Alba e gestita da un italiano e da una donna boliviana, è stato riscontrato dalla polizia municipale, la totale assenza di qualsivoglia certificazione per l'impianto elettrico. I cavi erano addirittura collegati mediante nastro adesivo.

Gli interventi, effettuati anche a seguito delle numerose lamentele dei residenti, ha portato alla denuncia penale per entrambi gli esercizi, ai quali è stata inoltre contestata la violazione amministrativa della somministrazione abusiva di cibi e bevande.

Fabrizio Santori, presidente della Commissione sicurezza di Roma Capitale, a margine delle operazioni condotte ha affermato in una nota : "Non è possibile stare a guardare mentre che chi va a trascorrere una serata in certi locali romani rischia, invece di divertirsi, di andare incontro a gravi pericoli. E' tempo di avviare un monitoraggio dei locali della città, soprattutto quelli frequentati da immigrati, per controllare che siano in regola con le licenze e con le norme di sicurezza e di igiene. Nonostante si siano già verificati incidenti mortali in passato - continua Santori - c'è chi, come nel caso emerso oggi e denunciato dalla Polizia Municipale del IX Gruppo, continua ad ignorare le più elementari norme."

Secondo le parole del Presidente della Commissione sicurezza, "non è concepibile abbassare la guardia nemmeno davanti a chi somministra alimenti e bevande senza le prescritte autorizzazioni. E' necessario pensare quindi anche ad un inasprimento delle sanzioni, per scoraggiare chi se ne infischia della salute e della sicurezza risparmiando sulla pelle dei propri clienti".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Temporale a Roma, bomba d'acqua sulla città: tre stazioni metro chiuse. Strade allagate

  • Sciopero a Roma: oggi a rischio tram, metro e bus. Gli orari

  • Tragedia a Ostia, muore bimbo di 11 anni: si era sentito male a scuola

  • Weekend dell'Immacolata a Roma: che fare sabato 7 e domenica 8 dicembre

  • Palazzina a rischio crollo: evacuate 24 famiglie a Ciampino

  • 8 dicembre, festa per l'Immacolata e Spelacchio a piazza Venezia: strade chiuse e bus deviati

Torna su
RomaToday è in caricamento