Valmontone: 3mila metri quadrati di discarica a cielo aperto, sequestrata

La scoperta da parte degli uomini della Guardia di Finanza. Trovati anche dei reperti archeologici ed un serbatoio con 8mila litri di gasolio

La discarica sequestrata a Valmontone dalla Guardia di Finanza

La Guardia di Finanza di Roma ha sequestrato una discarica a cielo aperto di 3.000 metri quadrati, creata abusivamente alla periferia di Valmontone. Tre le persone denunciate per i reati di gestione di discarica abusiva, detenzione di prodotti infiammabili senza autorizzazione e detenzione illecita di reperti archeologici. Grazie all'avvistamento dall'alto sono scattati gli accertamenti della Tenenza di Colleferro, che hanno individuato l'area, non impermeabilizzata, dove erano stati depositati circa 5.000 metri cubi di materiale frutto di demolizioni edili, senza le autorizzazioni speciali previste dalla normativa ambientale.

REPERTI ARCHEOLOGICI - Nel corso dell'intervento, le Fiamme Gialle hanno scoperto anche un serbatoio fuorilegge con 8.000 litri di gasolio e tre reperti archeologici risalenti ad un periodo compreso tra il III secolo a.C ed il III secolo d.C. Sotto la vigilanza dei militari e dei tecnici dell'Azienda Sanitaria Locale, sono state avviate le procedure per la bonifica del sito a spese degli stessi indagati.

Discarica Valmontone-2

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Temporale a Roma, bomba d'acqua sulla città: tre stazioni metro chiuse. Strade allagate

  • Palazzina a rischio crollo: evacuate 24 famiglie a Ciampino

  • Viabilità: le strade chiuse per sabato 30 novembre e domenica 1 dicembre

  • Omicidio Luca Sacchi, 5 misure cautelari. Nello zaino di Anastasia 70mila euro per 15 chili di droga

  • Tragedia a Ostia, muore bimbo di 11 anni: si era sentito male a scuola

  • Nubifragio a Roma, città allagata dopo due ore di pioggia: sotto accusa il piano foglie che non c'è

Torna su
RomaToday è in caricamento