Osteria del Curato: discarica abusiva in area archeologica, denunciato un Casamonica

Il provvedimento riguarda un terreno di circa 3000 metri quadri in via Lucrezia Romana, poi sequestrato

Una discarica abusiva in un'area archeologica di via Lucrezia Romana in zona Osteria del Curato. E' quanto hanno scoperto i Carabinieri della Compagnia Roma Casilina, della Stazione Roma Appia e del Nucleo Investigativo del Gruppo Carabinieri per la tutela forestale di Roma che hanno sequestrato l'area, un terreno di circa 3000 metri quadri.

I militari hanno sorpreso, sul fatto, un bosniaco mentre sversava illecitamente rifiuti speciali trasportati su un autocarro. I successivi accertamenti hanno consentito di accertare che l'area era stata trasformata in una discarica abusiva anche con rifiuti speciali, anche pericolosi.

La proprietà del terreno è del Comune di Roma ed è porzione di un'area più ampia, di 15.000 metri quadri complessivi, espropriata nel 2008 per "fini di pubblica utilità". 

Nel corso del sopralluogo i Carabinieri hanno constatato la presenza all'interno della citata area di alcuni scavi archeologici in pessimo stato di conservazione, ed in parte interessati dalla presenza di rifiuti. Trovato anche un capannone in lamiera trasformato in una stalla e una baracca, ricavata da un roulotte in disuso, dove avevano trovato rifugio due romeni.

I Carabinieri, dopo avere approfondito gli accertamenti, hanno deferito alla Procura della Repubblica anche un appartenente alla famiglia Casamonica. Nei cui confronti sono emersi "elementi di responsabilità" per il reato di "invasione di terreni ed edifici" nell'area comunale. L'uomo ha infatti consentito ai due romeni di alloggiare, dietro corrispettivo in denaro, in una dimora di fortuna ricavata da una roulotte in disuso, fornendogli anche energia elettrica "abusiva" proveniente da un contatore installato in una vicina proprietà riconducibile alla famiglia Casamonica.

In più aveva organizzato una stalla "per la custodia di equini e materiale di equipaggiamento ippico". Inoltre, ha autorizzato allo sversamento dei rifiuti all'interno dell'area il cittadino bosniaco, con il quale dovrà rispondere in concorso del reato di "gestione illecita di rifiuti e di altre violazioni in materia paesaggistica e ambientale, per avere effettuato le operazioni di sversamento ed allestito una discarica senza le previste autorizzazioni".

In relazione al sequestro è stata data comunicazione anche al Dipartimento Patrimonio – Sviluppo e valorizzazione del Comune di Roma Capitale quale ente proprietario dell'intera area.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Narcotrafficanti a Montespaccato, 18 arresti. Avevano legami con Ndrangheta e Sacra Corona Unita

  • Cronaca

    Padre ucciso dalla figlia a Monterotondo: Deborah torna libera. Per la Procura è legittima difesa

  • Ponte Galeria

    Valle Galeria, no alla discarica di inerti: l'impianto dista 300 metri da una riserva naturale

  • Prima Porta

    Cadono frammenti dal viadotto Giubileo del 2000: chiusa parte della stazione di Labaro

I più letti della settimana

  • Sciopero: domani a Roma metro, bus e Cotral a rischio. Gli orari e tutte le informazioni

  • Atac: domani stop serale di Roma-Lido e Roma-Civitacastellana-Viterbo. Attivi bus navetta

  • Incidente Casilina: trovata morta sul marciapiede vicino alla Metro C, caccia al pirata della strada

  • Roma, maratone ed eventi sabato 18 e domenica 19 maggio. Strade chiuse e bus deviati

  • Tor Pignattara: cadavere trovato in strada, è morto Saor il trapper di Centocelle

  • Incidente sulla via Tiburtina: investito da un tir, morto un ciclista

Torna su
RomaToday è in caricamento