Osteria del Curato: discarica abusiva in area archeologica, denunciato un Casamonica

Il provvedimento riguarda un terreno di circa 3000 metri quadri in via Lucrezia Romana, poi sequestrato

Una discarica abusiva in un'area archeologica di via Lucrezia Romana in zona Osteria del Curato. E' quanto hanno scoperto i Carabinieri della Compagnia Roma Casilina, della Stazione Roma Appia e del Nucleo Investigativo del Gruppo Carabinieri per la tutela forestale di Roma che hanno sequestrato l'area, un terreno di circa 3000 metri quadri.

I militari hanno sorpreso, sul fatto, un bosniaco mentre sversava illecitamente rifiuti speciali trasportati su un autocarro. I successivi accertamenti hanno consentito di accertare che l'area era stata trasformata in una discarica abusiva anche con rifiuti speciali, anche pericolosi.

La proprietà del terreno è del Comune di Roma ed è porzione di un'area più ampia, di 15.000 metri quadri complessivi, espropriata nel 2008 per "fini di pubblica utilità". 

Nel corso del sopralluogo i Carabinieri hanno constatato la presenza all'interno della citata area di alcuni scavi archeologici in pessimo stato di conservazione, ed in parte interessati dalla presenza di rifiuti. Trovato anche un capannone in lamiera trasformato in una stalla e una baracca, ricavata da un roulotte in disuso, dove avevano trovato rifugio due romeni.

I Carabinieri, dopo avere approfondito gli accertamenti, hanno deferito alla Procura della Repubblica anche un appartenente alla famiglia Casamonica. Nei cui confronti sono emersi "elementi di responsabilità" per il reato di "invasione di terreni ed edifici" nell'area comunale. L'uomo ha infatti consentito ai due romeni di alloggiare, dietro corrispettivo in denaro, in una dimora di fortuna ricavata da una roulotte in disuso, fornendogli anche energia elettrica "abusiva" proveniente da un contatore installato in una vicina proprietà riconducibile alla famiglia Casamonica.

In più aveva organizzato una stalla "per la custodia di equini e materiale di equipaggiamento ippico". Inoltre, ha autorizzato allo sversamento dei rifiuti all'interno dell'area il cittadino bosniaco, con il quale dovrà rispondere in concorso del reato di "gestione illecita di rifiuti e di altre violazioni in materia paesaggistica e ambientale, per avere effettuato le operazioni di sversamento ed allestito una discarica senza le previste autorizzazioni".

In relazione al sequestro è stata data comunicazione anche al Dipartimento Patrimonio – Sviluppo e valorizzazione del Comune di Roma Capitale quale ente proprietario dell'intera area.

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Serpentara-Fidene

    Il TMB Salario accende lo scontro, la Regione incalza Ama: "Pronti a sospendere autorizzazione"

  • Politica

    Dopo la sospensione Atac licenzia Micaela Quintavalle: "Impugnerò il provvedimento"

  • Politica

    Piano di zona Tor Vergata: case requisite dal Campidoglio, inquilini a un passo dall'assegnazione

  • Attualità

    Parco di Centocelle, il suolo è tossico: metalli pesanti oltre i limiti di legge

I più letti della settimana

  • Sorpresa al rientro dalle ferie, coppia trova nido di "Ammazzasomari" da record, pesava 15 chili

  • Il Miglio di Roma, via del Corso chiusa e bus deviati: tutte le informazioni

  • Tragedia a Rebibbia: detenuta getta i figli dalle scale, una è morta e l'altro è grave

  • Monte Mario: entra nel bar con i pantaloni abbassati e prova a stuprare la titolare

  • Mezza maratona via Pacis nel centro di Roma: strade chiuse, bus deviati e sospesi. Tutte le informazioni

  • La storia di Regina, la ragazza di Albano torturata dai vicini di casa: il racconto a Chi l'ha visto

Torna su
RomaToday è in caricamento