"Intrappolata nella metro perché non c'erano addetti per attivare il montascale"

Roberta Sibaud, vicepresidente dell'associazione Donne per la Sicurezza Onlus, in sedia a rotelle e pronta questa mattina a recarsi al corteo Stamina, è rimasta bloccata per un'ora nella stazione della metro Circo Massimo

Ferma un'ora e passa nella stazione della metro Circo Massimo, perché assente "il personale che attiva il montascale elettrico". L'ennesima disavventura per un disabile che si imbarca sui mezzi pubblici romani. 

Stavolta la protagonista è Roberta Sibaud, vicepresidente dell'associazione Donne per la Sicurezza Onlus, in sedia a rotelle e pronta questa mattina a recarsi al corteo Stamina, appuntamento a piazza Bocca della Verità. La donna è rimasta bloccata nella stazione perché non ha trovato nessun addetto che l'aiutasse a sbloccare il montascale. 

E ha subito raccontato l'accaduto su Facebook in poche righe. "È venuta una addetta chiamata da un vigile ma ha le chiavi che nn aprono il gabbiotto. Dovevo andare al corteo per Stamina. È arrivato il fabbro per scardinare il gabbiotto, neanche le chiavi si trovano". 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il Comune di Roma assume, 1512 i posti a disposizione: ecco il concorsone

  • Blocco traffico, a Roma diesel fino a Euro 6 vietati anche venerdì 17 gennaio

  • Blocco traffico: a Roma oggi niente auto nella fascia verde, tutte le informazioni

  • Blocco auto: chi può circolare a Roma domani 19 gennaio

  • Bollo auto, sconti e nuova modalità di pagamento: cosa cambia nel 2020

  • Le mani della 'Ndrangheta su San Basilio: spaccio modello Scampia da 15.000 euro al giorno

Torna su
RomaToday è in caricamento