menulensuserclosebubble2shareemailgoogleplusstarcalendarlocation-pinwhatsappenlargeiconvideolandscaperainywarningdotstrashcar-crashchevron_lefteurocutleryphoto_librarydirectionsshoplinkmailphoneglobetimetopfeedfacebookfacebook-circletwittertwitter-circlewhatsappcamerasearchmixflagcakethumbs-upthumbs-downbriefcaselock-openlog-outeditfiletrophysent_newscensure_commentgeneric_commentrestaurant_companiessunnymoonsuncloudmooncloudrainheavysnowthunderheavysnowheavyfogfog-nightrainlightwhitecloudblackcloudcloudyweather-timewindbarometerrainfallhumiditythermometersunrise-sunsetsleetsnowcelsius

Potenzoni, anche le parrocchie coinvolte nelle ricerche. Ultimo avvistamento a Fiumicino 

Un gruppo di turisti spagnoli avrebbe riconosciuto il volto nei volantini sparsi in città, raccontando di essere stati avvicinati dal 36enne autistico all'aeroporto. La prossima settimana le ricerche nelle gallerie della metro

Daniele Potenzoni

Ultimo avvistamento all'aeroporto di Fiumicino. Daniele Potenzoni, 36enne autistico del milanese scomparso a Roma il 10 giugno 2015, avrebbe avvicinato un gruppo di turisti spagnoli per chiedere un po' d'acqua. Gli stranieri, appena arrivati nella Capitale, una volta raggiunta la stazione Termini avrebbero ricondotto il volto del giovane che campeggia nei volantini a quello del ragazzo incontrato nello scalo. Ma il modo condizionale è d'obbligo, perché di Daniele ancora non c'è traccia. 

Le ricerche continuano senza sosta, le ultime, appunto, si stanno muovendo in queste ore sul litorale. Un cambio di passo dato dal commissario straordinario Tronca, a seguito di un incontro-appello con la famiglia di Daniele, con il coinvolgimento anche dei volontari della Protezione Civile. Durante l'ultima riunione, la quinta, in Prefettura si è fatto il punto della situazione, decidendo di coinvolgere nelle ricerche anche le parrocchie. 

"La prossima settimana cominceranno a cercare mio figlio anche nei cunicoli della metropolitana" spiega a Romatoday il padre, Francesco. Il timore della famiglia è che il giovane possa essere rimasto all'interno della gallerie di Termini. "Gli autistici tendono a scappare dalla folla, dalla ressa, hanno paura. Potrebbe aver trovato rifugio nei cunicoli" ha spiegato più volte il padre. Il 10 giugno scorso infatti si trovava sulla banchina della metro A, insieme a un gruppo di disabili accompagnati nella Capitale da infermieri del Cfp di Borgo Lombardo, per assistere all'udienza papale del mercoledì. Ma sul convoglio diretto a Ottaviano, Daniele è salito da solo. I due operatori ai quali era stato affidato sono indagati per abbandono di incapace. 

Potrebbe interessarti

Commenti (1)

  • Daje trovano sto ragazzo

Più letti della settimana

  • Cronaca

    Meteo a Roma, forte vento sulla Capitale: allerta della Protezione Civile

  • Incidenti stradali

    Incidente in via Appia, motociclista contro auto: morto decapitato

  • Cronaca

    Omicidio a Prati: gestore di una vineria ucciso da un tassista

  • Cronaca

    Sciopero a Roma, il 31 maggio metro e bus a rischio

Torna su