Rolex e telefoni cellulari? Ci pensa il Dandi, ma erano falsi: denunciato truffatore

Il 40enne è stato fermato con il materiale contraffatto in un centro commerciale all'Anagnina. Le vittime adescate su Facebook

Parte degli orologi contraffatti sequestrati al Dandi

Si faceva chiamare il Dandi, come il personaggio reso famoso dal Romanzo Criminale di Giancarlo De Cataldo. La sua specialità era però la vendita di Rolex, borse griffate, telefoni cellulari di ultima generazione, tutti rigorosamente falsi. Materiale contraffatto che il 40enne romano proponeva alle potenziali vittime tramite Facebook. Ed è proprio da un utente del noto social network che gli agenti di polizia hanno incastrato l'uomo, fermandolo poco prima di rifilare il 'pacco' all'acquirente di turno in un centro commerciale in zona Anagnina.

FACEBOOK - In particolre il 40enne romano aveva aperto una pagina sulla piattaforma digitale attraverso la quale vendeva la sua merce dando appuntamento agli acquirenti al centro commerciale a due passi dall'uscita del Grande Raccordo Anulare. Gli investigatori del commissariato Romanina, visionando le foto della merce messa in vendita, hanno raccolto elementi utili per identificare l’uomo e l’auto da lui utilizzata.

IN ATTESA AL CENTRO COMMERCIALE - Il giorno fissato, tramite web, per la compravendita, i poliziotti in borghese si sono così appostati nei pressi del centro commerciale ed hanno pazientemente atteso fino a quando è arrivata la macchina con a bordo il 40enne. Appena la persona è scesa dal veicolo gli agenti gli hanno chiesto i documenti e, capito di trovarsi proprio davanti al venditore del web, hanno approfondito il controllo trovandolo in possesso di 7 orologi, un telefono cellulare, 9 bustine in plastica, 2 sigilli con ologramma “Rolex” e 71 adesivi riportanti marchi “Rolex”, “Colmar” e “Louis Vitton” .

REPLICHE PERFETTE - Gli orologi, “replica” di quelli veri per stessa ammissione dell’individuo, erano talmente somiglianti agli originali da poter essere riconosciuti solo da un esperto. Il Dandi, questo il suo pseudonimo, è stato così accompagnato negli uffici del commissariato Romanina e denunciato dagli investigatori per commercializzazione di prodotti con segni falsi e ricettazione.

Dandi Anagnina materiale contraffatto 1-2

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • È morto Paco Fabrini a 46 anni in un incidente: da piccolo interpretò il figlio di Tomas Milian

  • Weekend a Roma: gli eventi di sabato 12 e domenica 13 ottobre

  • Metro B chiusa, cambiano gli orari per i week end di ottobre

  • Da Canova a Frida Kahlo, tutte le mostre da non perdere in autunno a Roma

  • Tenuta Castel di Guido, i lupi romani sono diventati ibridi. Chiesta la sterilizzazione

  • Quando si possono riaccendere i termosifoni? Ecco date e orari

Torna su
RomaToday è in caricamento