Il crollo di tre piani squarcia la notte del Flaminio: "Un grande boato, poi una nube bianca"

Tre appartamenti sotto le macerie, parti della palazzina ancora sospese: solo la pronta segnalazione dei condomini e l'intervento tempestivo dei Vigili del Fuoco hanno permesso di evitare una tragedia

Il sonno interrotto dagli scricchiolii nell'appartamento, il sentore immediato sullo stato di pericolo, la chiamata ai vigili del fuoco e la pronta evacuazione del palazzo prima che gli ultimi tre piani - dal quinto al settimo - venissero giù intorno alle 2.30, nel cuore della notte. 

Completamente sventrato nella sua parte superiore, pareti sezionate, tubi tranciati solai a vista e cornicioni penzolanti, sotto alle macerie tre appartamenti: così questa mattina appare la palazzina al civico 70 di Lungotevere Flaminio, proprio all'angolo con Piazza Gentile da Fabriano, quella che al pianterreno ospita il Teatro Olimpico. 

"Nel bel mezzo del sonno, intorno alle 2.30-2.40, abbiamo sentito un boato tremendo: un rumore assordante tanto che abbiamo pensato all'esplosione di una bomba" - racconta un giovane che abita nel civico limitrofo, il 67. 

"Per vedere che cosa fosse successo - aggiunge una donna sempre del 67 - ci siamo affacciati ma tutta la strada era invasa da una nube di polvere densa. Non si vedeva nulla". E oggi a Roma, nel quartiere Flaminio, non si può far altro che parlare di vera e propria tragedia sfiorata. Solo la tempestività della segnalazione e il lavoro immediato dei Vigili del Fuoco hanno permesso di evitare feriti o conseguenze ancor più gravi. 

Nella notte di panico a Lungotevere Flaminio importante l'apporto e la testimonianza dell'Ingegner Ciacchella, condomino del secondo piano proprio del civico 70, quello parzialmente crollato. 

Avvisato degli scricchiolii "sospetti" dalla sua vicina del settimo piano e supportato dai Vigili del Fuoco intervenuti, recandosi in loco, si è subito reso conto che le aperture sul solaio e lungo la muratura "erano molto gravi": "Da una prima analisi si poteva ben ipotizzare che vi fosse un cedimento della struttura stessa" - ha detto a RomaToday.

Da li la scelta  da parte dei Vigili del Fuco di provvedere all'evacuazione dei 19 condomini presenti.  Alle 2.30 il crollo devastante che ha squarciato la notte del Flaminio.

Al momento chiusura al traffico e uomini dell'Italgas a lavoro sulla rete. Su quel tratto del Lungotevere non si escludono altri crolli, ben visibili alcune parti della palazzina ancora sospese: per questo i Vigili del Fuoco hanno ordinato l'interdizione di tutta la zona intorno al 70 di Lungotevere Flaminio compresa l'area di Piazza Gentile da Fabriano davanti al civico 17. Sulle cause del crollo ancora nessuna ipotesi ufficiale, sarà la magistratura a stabilire eventuali responsabilità. 

Attendere un istante: stiamo caricando il video...
Attendere un istante: stiamo caricando il video...

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Detenuto evaso a Roma: portato al Pertini per un controllo scappa. Caccia all'uomo: elicottero in volo

  • Sistema la spesa in auto e viene centrata da una jeep in retromarcia: morta un'anziana

  • Getta rifiuti, ma il sacco è nero e non trasparente: multato per aver violato l'ordinanza Raggi

  • Via Battistini, auto della polizia finisce ribaltata dopo scontro con Smart: 4 feriti

  • Ferragosto a Roma: gli eventi del 15 agosto per chi rimane o si trova in città

  • Rischia di soffocare in un'osteria a Peschici: salvato da un turista romano

Torna su
RomaToday è in caricamento