menulensuserclosebubble2shareemailgoogleplusstarcalendarlocation-pinwhatsappenlargeiconvideolandscaperainywarningdotstrashcar-crashchevron_lefteurocutleryphoto_librarydirectionsshoplinkmailphoneglobetimetopfeedfacebookfacebook-circletwittertwitter-circlewhatsappcamerasearchmixflagcakethumbs-upthumbs-downbriefcaselock-openlog-outeditfiletrophysent_newscensure_commentgeneric_commentrestaurant_companiessunnymoonsuncloudmooncloudrainheavysnowthunderheavysnowheavyfogfog-nightrainlightwhitecloudblackcloudcloudyweather-timewindbarometerrainfallhumiditythermometersunrise-sunsetsleetsnowcelsius

Croce Rossa di Roma: la settimana dei corsi salvavita pediatrici

Dal 29 marzo al 4 aprile i Comitati Locali della Croce Rossa di Roma saranno a Roma e provincia

Al via il 29 marzo la settimana di corsi per le Manovre Salvavita Pediatriche di Croce Rossa. Dal 29 marzo al 4 aprile i Comitati Locali della Croce Rossa di Roma hanno organizzato a Roma e provincia i corsi per insegnare, a tutti coloro che vorranno partecipare, ad intervenire nei casi di soffocamento dei bambini e dove è necessario praticare tecniche di rianimazione. Lo slogan della settimana di corsi è "In un piccolo gesto il futuro dei nostri bambini".

"L'obiettivo di Croce Rossa è salvare la vita dei bambini che si trovano in pericolo", dice Flavio Ronzi, Presidente di Croce Rossa di Roma. "Solo negli ultimi 11 mesi a Croce Rossa di Roma sono arrivate oltre 13 mila richieste di informazioni e abbiamo formato quasi 2000 persone alle manovre salvavita pediatriche. Un dato che è in forte crescita. In più chi parteciperà alla settimana di corsi contribuirà al nostro progetto di formare gratuitamente il personale di 20 scuole dell'infanzia. Per questo proporremo al Comune di Roma di partecipare con noi alla scelta delle scuole".

"Se si guardano i dati, oltre ai casi drammatici che la cronaca riporta - spiega il dr. Andrea Tirabasso, Responsabile Unità Formazione di Croce Rossa - l'inalazione di corpi estranei è causa ogni anno di circa il 27% di tutte le morti accidentali dei bambini sotto i quattro anni di età. Più del 50% delle morti da inalazione di corpo estraneo avviene nei bambini di età inferiore ai 5 anni con un picco massimo di incidenza tra i 6 mesi e i 2 anni di vita. Il cibo è il principale responsabile delle ostruzioni, ma lo sono anche giocattoli o altri piccoli oggetti come monete, tappi di penna, biglie e palloncini. Circa 400 bambini muoiono ogni anno per arresto cardiocircolatorio, ma solo 3 su 10 vengono rianimati correttamente; se la comunità sapesse mettere in pratica queste semplici manovre, la percentuale di sopravvivenza aumenterebbe fino al 60%. Da qui è nata l'idea di formare la popolazione all'emergenza pediatrica. Il corso esecutore manovre salvavita in età pediatrica (MSP), si propone di formare la comunità non solo alle manovre di disostruzione delle vie aeree ma anche e soprattutto alle tecniche di rianimazione cardiopolmonare".

Per tutti coloro che vorranno prenotarsi Croce Rossa ha messo a disposizione il numero telefonico 06.5510 e la mail corsi@criroma.org. Sul sito www.criroma.org ci sono tutte le informazioni utili.

Potrebbe interessarti


Commenti

    Più letti della settimana

    Torna su