Piazza Navona, Acea sospende l'elettricità per 8 ore: commercianti infuriati

Dall'Arco della Pace al vicolo della Volpe, elettricità sospesa dalle 9 alle 17. Furiosi i commercianti avvertiti da Acea solo 48 ore prima. Confartigianato: "Un danno di 10 milioni di euro"

E' iniziato da quasi due ore il black out che oggi lascerà al buio per otto ore l'intera Ansa Barocca. Acea ha infatti previsto la sospensione dell'elettricità dalle 9 alle 17 in tutta l'area intorno a piazza Navona. Infuriati i commercianti, ai quali è stato dato un preavviso di appena 48 ore, troppo poco perché le attività potessero organizzarsi in previsione di una chiusura dei locali tanto prolungata.

ANSA BAROCCA AL BUIO PER 8 ORE - Elettricità sospesa dall'Arco della Pace al vicolo della Volpe. Tutta l'Ansa Barocca è immersa nell'oscurità in pieno giorno. Una cosa intollerabile per i lavoratori del quartiere, un danno inimmaginabile per i loro esercizi.

LA PROTESTA DI CONFARTIGIANATO - Confartigianato non ci sta. “E' una cosa irragionevole”, commenta a Romatoday Guido Campopiano, rappresentante dell'Associazione, che palesa “Il totale disprezzo di Acea nei confronti della Città, di chi ci vive e di chi ci lavora”.

PREAVVISO DI 48 ORE E DANNO DI 10 MILIONI - Sì, perché Acea ha avvertito troppo tardi i commercianti locali, rendendo impossibile un'organizzazione programmata per lo smaltimento delle scorte. Inoltre, un blocco dell'elettricità di otto ore costringe le attività a tenere chiusi i propri esercizi. Un danno stimato di circa 10 milioni di euro: una perdita enorme.

LA DENUNCIA - Campopiano avverte Acea: “Per il futuro non sopporteremo questa totale mancanza di rispetto - e annuncia - intendiamo esporre denuncia per interruzione di pubblico servizio e chiedere il risarcimento dei danni provocati da quest'azione ingiustificabile”.

CENTRALINI FANTASMA - Oltre al danno la beffa. Poco preavviso e cospicuo danno in termini di proventi dalle attività, ma a far imbestialire Confartigianato è la latitanza dell'Azienda, che risulta sistematicamente irraggiungibile ai numeri telefonici per contattare i centralini. “E' come se si fossero chiusi in un fortino”, dichiara innervosito Campopiano; e il suo scontento è in realtà parecchio diffuso. Solo ieri, il Codici denunciava casi di cittadini che da mesi tentano di mettersi in contatto con l'Azienda senza successo. Un'irreperibilità che difficilmente può essere considerata non intenzionale.

L'ELETTRICITA' SI SOSPENDE DI NOTTE - “In altri Paesi - conclude Guido Campopiano - questi lavori vengono fatti di notte. Forse Acea preferisce non pagare straordinari notturni; infatti a  pagare sono puntualmente i cittadini”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Temporale a Roma, bomba d'acqua sulla città: tre stazioni metro chiuse. Strade allagate

  • Sciopero a Roma: lunedì a rischio tram, metro e bus. Gli orari

  • Palazzina a rischio crollo: evacuate 24 famiglie a Ciampino

  • Tragedia a Ostia, muore bimbo di 11 anni: si era sentito male a scuola

  • Viabilità: le strade chiuse per sabato 30 novembre e domenica 1 dicembre

  • Omicidio Luca Sacchi, 5 misure cautelari. Nello zaino di Anastasia 70mila euro per 15 chili di droga

Torna su
RomaToday è in caricamento