Ostia, controlli allo stabilimento Battistini: sotto la lente d'ingrandimento il Lungomuro

Nel corso del sopralluogo è stata "accertata la realizzazione di volumi in assenza del titolo urbanistico così come la realizzazione di tettoie poi chiuse e divenute cubature"

Continuano i controlli agli stablimenti di Ostia. Ieri mattina gli agenti della Polizia locale di Roma Capitale X Mare ufficio di PG Edilizia, Demanio Marittimo del Comune di Roma, Ufficio tecnico del X Municipio e ufficio anti-abusivismo del IX dipartimento, hanno analizzato lo stabilimento balneare Battistini.‎

LUNGOMURO E ABUSI - Nel corso del sopralluogo è stata accertata la "realizzazione di volumi in assenza del titolo urbanistico" così come la "realizzazione di tettoie poi chiuse e divenute cubature". È stato inoltre controllato anche "lo stato del muro perimetrale sul lato strada che non permette la visuale del mare dall'esterno", il così detto Lungomuro. Sono in corso ulteriori accertamenti.

STABILIMENTI A RISCHIO - Nei giorni scorsi Sette lidi hanno ricevuto notifiche di "decadimento delle concessioni, per mancato pagamento del canone e abusi edilizi". E' il risultato dell'istruttoria della commissione straordinaria composta da tecnici del X Municipio, Agenzia del Demanio, Polizia Locale e Capitanerie di Porto, presieduta dal commissario straordinario del parlamentino di Ostia Domenico Vulpiani

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

I CONTROLLI - A tremare sono i Bagni Vittoria, Med Net, Capanno, Pinetina-Nuova Pineta, Kelly’s, Marechiaro e Salus. Anomalie emerse proprio dai controlli fatti nel recente periodo. Il Salus, per esempio, durante i controlli del dicembre scorso subì un "sequestro parziale per presunti abusi". L'area fu poi dissequestrata ad inizio aprile. Sigilli che, prima di Natale, arrivarono anche al Med perché "privo delle autorizzazioni amministrative di circa 500 metri quadrati", oltre "una pedana di legno per 1500 circa metri quadrati". Tra gli altri, nei mesi scorsi, furono ispezionati anche Le Dune, Tibidabo Beach, il Lido, il Kursaal, il V-LoungeLa Casetta, lo Shilling-La Rotonda e il BettinaContinuano, quindi, i controlli sui lidi di Ostia.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • “Ho preso il muro fratellì”, l’infrazione costa cara all’ex rapper, patente ritirata ed auto sequestrata

  • Omicidio suicidio a Roma: uccide la moglie e si spara dopo aver ferito il figlio

  • Coronavirus, a Roma 10 nuovi contagi: sono 3635 gli attuali casi positivi nel Lazio

  • Tragedia a Montespaccato: ragazzo di 30 anni trovato morto impiccato nel garage di casa

  • Sciopero a Roma: venerdì 29 maggio metro, bus e tram a rischio. Gli orari

  • Coronavirus, a Roma 8 nuovi contagiati in 24 ore: sono 3538 gli attuali casi positivi nel Lazio

Torna su
RomaToday è in caricamento