Bus a rischio, forze dell'ordine a Tor Bella Monaca. I vigili "agevoleranno il transito"

Al centro dei controlli le linee N18, 20 e 075 costrette a cambiare percorso a causi di atti vandalici ed aggressioni

Un bus della linea 20 preso a sassata in via dell'Archeologia

Sono fra le linee bus più a rischio, N18, 20 e 075 queste le corse dei mezzi pubblici salite alla ribalta della cronaca nera con una frequenza disarmante a causa di aggressioni, lanci di sassi contro le vetture, rapine ed atti di vandalismo e prevaricazione a danno di passeggeri ed autisti. Un fenomeno non più tollerabile, arrivato ad un punto di non ritorno nel momento in cui alcuni mezzi pubblici che servono i quartieri della periferia est della Capitale, sono stati costretti a cambiare percorsi per evitare guai, soprattutto nelle ore notturne. Proprio per debellare tale fenomeno il Questore di Roma ha concordato, con la polizia locale di Roma Capitale, il personale Atac ed i carabinieri, una task force a guardia dei bus e dei loro percorsi, estesa anche alle zone di San Basilio, Primavalle e Magliana.

POLIZIA LOCALE DI ROMA CAPITALE - A garanzia del normale svolgimento delle corse, al fine di assicurare "il tranisto dei mezzi pubblici, con attività di monitoraggio dinamico e controllo sulle violazioni del Codice della Strada", sono già scesi in campo gli agenti della Polizia Locale di Roma Capitale, che dovranno vigilare sul corretto transito delle linee che servono le zone di Tor Bella Monaca e Ponte di Nona - Colle degli Abeti mediante la presenza dei vigili urbani che si alterneranno quotidianamente nelle ore serali, sulle strade percorse dai bus delle linee N18, 20 e 075. 

AGENTI A TUTTI GLI EFFETTI - Il lavoro della task force della Polizia Locale di Roma Capitale ha trovato il commento del coordinatore romano Ugl della Polizia Locale Marco Milani che sottolinea: "Gli interventi sulle linee di trasporto calde della Capitale disposte dal Questore, vanno nella direzione di offrire risposte alle esigenze di sicurezza dei cittadini della città. L'eventuale coinvolgimento della polizia locale non potrà prescindere dalle nostre qualifiche di Polizia Giudiziaria. Non meri segnalatori quindi, ma agenti a tutti gli effetti".

BUS A RISCHIO ALLE TORRI - Le aggressioni e gli atti di vandalismo, come detto, si sono manifestati a più riprese soprattutto nell'area della periferia est della Capitale dove nel corso dei mesi autisti e passeggeri hanno dovuto fare i conti con lancio di sassi contro i finestrini, rapine ed aggressioni. Proprio alle Torri la task force ha concentrato i propri sforzi, con i mezzi Atac danneggiati dal lancio di oggetti contro le vetture sino ad arrivare, in un caso specifico, all'attivazione immotivata dell'estintore di bordo del bus 20, determinando l'interruzione di pubblico esercizio con danno anche per l'utenza ed, in qualche caso, lesioni personali ai danni del personale aziendale Atac.

INSICUREZZA DIFFUSA - Tali azioni vandaliche hanno avuto come conseguenza aggiuntiva, la percezione di una diffusa insicurezza da parte della cittadinanza, soprattutto nei quartieri periferici dove già esistono problematiche di ordine sociale o derivanti da situazioni di degrado urbano.

LE STRATEGIE - Proprio per tale motivo Atac spa ha predisposto, nelle aree maggiormente colpite dal fenomeno, risorse aziendali di sicurezza sussidiaria che vanno affiancate da azioni coordinate da parte di personale delle Forze dell’Ordine allo scopo di realizzare una piena copertura oraria e territoriale nelle attività di prevenzione, con dei controlli che dovranno rispondere a criteri di efficienza e di efficacia. A tal proposito è stato individuato un ambito territoriale di intervento e sono state messe a punto strategie di prevenzione e contrasto del fenomeno.

ROTAZIONI - Tutti i servizi disposti al riguardo dovranno essere improntati a criteri di rotazione tra le Forze di Polizia a competenza generale, di visibilità del personale in uniforme, di collaborazione operativa con le risorse aziendali messe in campo da Atac. Proprio a tale scopo polizia, carabinieri e polizia locale di Roma Capitale hanno intensificato, ognuno nell’ambito della rispettiva competenza territoriale, le misure di vigilanza e sicurezza lungo le linee e le fermate dei bus, e segnatamente lungo di superficie N18, 075 e 20. Obiettivo? Prevenire ed impedire il compimento di illegalità. 

LE VIE INTERESSATE - In particolare, la task force sta svolgendo una specifica attività di prevenzione sulle strade percorse dalle linee a rischo, via dell’Archeologia, via Anderloni, via di Tor Bella Monaca, via Don Tonino Bello e viale Cambellotti.

I VIGILI URBANI - Nello specificio degli agenti della municipale, gli stessi svolgeranno attività di prevenzione e contrasto dei descritti fenomeni, avvalendosi di equipaggi dipendenti; lo stesso Comando avrà cura di verificare preventivamente efficaci forme di comunicazione e segnalazione di episodi di rilievo e di presenze sospette agli equipaggi delle Forze di Polizia impegnati nell’area.

PERSONALE ATAC - In campo anche l'Atac, che si avvarrà di Guardie Particolari Giurate, proseguendo nelle attività di osservazione del fenomeno e di segnalazione di presenze sospette.

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (1)

  • A breve, acuto e stentoreo s'innalzerà il grido di dolore del vigile Giannini e del suo sindacato!

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Sgombero in via del Colosseo, tre ore di tafferugli: fermati 16 attivisti di CasaPound

  • Politica

    Olimpiadi, l'Aula approva il 'no': è scontro con il comitato promotore Roma 2024

  • Ostia

    Ostia si ribella e corre "tra le buche": atleti contro il X Municipio

  • Politica

    Prima no, poi sì: Berdini cambia idea e chiede 25 milioni per le Torri dell'Eur

I più letti della settimana

  • Ponte Milvio, crolla una palazzina. Abitanti evacuati poco prima

  • Incidente ad Anguillara: col T-Max contro guardrail, morto 33enne

  • Torna il blocco del traffico: per quattro domeniche stop alle auto nella fascia verde

  • Allarme bomba alla fermata Colosseo: ferma la linea B della metro

  • Spaccio di droga ai lotti del Quarticciolo, anche a domicilio: sgominata banda

  • Pestaggio sulla Metro B, arrestato il terzo aggressore di Maurizio Di Francescantonio

Torna su
RomaToday è in caricamento