Stretta sui filtraggi allo stadio: "Più agenti e dotati di sistemi elettronici"

Anche l'Olimpico nell'ordinanza con i dispositivi di sicurezza da applicare per l'anno giubilare. Il questore: "E' un potenziale pericolo, e i controlli saranno più rigidi"

Rientra a pieno titolo negli obiettivi sensibili, specie dopo i fatti di Parigi che hanno visto, tra i luoghi della stragi, anche lo stadio. Nel nuovo dispositivo di sicurezza varato dalla Questura di Roma per il Giubileo ai tempi dell'Isis, in vigore dal 23 novembre, non poteva certo mancare l'Olimpico.  

I controlli per accedere all'interno della struttura saranno più stringenti, perché lo stesso questore ammette: "E' un potenziale pericolo e uno dei luoghi dove la sicurezza è più difficile da garantire". 

Controlli che già ci sono, precisa. "Siamo uno dei pochi paesi che fa i filtraggi, così poco graditi. E siamo già abituati a combattere con bomboni, fumogeni, striscioni non autorizzati". Certo per il Giubileo, e con lo spettro degli attentati francesi, niente è da lasciare al caso. 

Più uomini in campo dunque per filtraggi rigidissimi, da effettuare rigorosamente con l'aiuto di sistemi elettronici. Questa la vera novità. "Gli agenti saranno dotati di rapiscan" spiega il questore. I metal detector portatili per il body scanner e l'ispezione delle borse. 

LEGGI ANCHE--->IL PIANO SICUREZZA PER IL GIUBILEO

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Weekend a Roma: gli eventi di sabato 19 e domenica 20 ottobre

  • Incidente sul Raccordo: auto ribaltata allo svincolo Centrale del Latte, Irene cerca testimoni

  • Scomparso da Civitavecchia, il 14enne era a Bologna: così è stato ritrovato Alessandro

  • Sciopero Roma 25 ottobre 2019: metro, bus e Cotral a rischio. Orari e informazioni

  • Insegue scooterista e lo travolge con l'auto, poi le minacce: "Se non ti ho ammazzato oggi lo farò domani"

  • Il concorso per lavorare in Senato: ecco come candidarsi

Torna su
RomaToday è in caricamento