Stuprò 26enne al Prenestino: 7 anni di carcere al violentatore. Pm chiede bonifica del campo rom

Le violenza vennero denuncite dal padre della giovane, sequestrata e drogata nella baraccopoli non istituzionale di via Teano

La baracca in via Teano dove si consumò lo stupro

Sette anni di reclusione, questa la sentenza di condanna, con Rito Abbreviato, pronunciata dal Gup per il 30enne romeno che nel maggio dello scorso anno sequestrò, drogò e violentò una ragazza di origini albanesi (allora 26enne) in una baracca dell'insediamento non istituzionale di via Teano, al Prenestino. Rinviato a giudizio il presunto complice, rintracciato il 30 di maggio dello stesso anno nella baraccopoli istituzionale di via Candoni. Oltre a condannare il 30enne per le accuse di "violenza sessuale" e "sequestro di persona", il Pm del Tribunale di Roma ha richiesto la bonifica delle numerose baracche prive di autorizzazione dell'area della periferia sud-est della Capitale, cone misura preventiva per evitare che si ripetano altri stupri come quello del 5 maggio del 2016.

LA DENUNCIA DEL PADRE - Una violenza che destò molto scalpore nell'opinione pubblica, denunciata dal padre della vittima, un professore di matematica, che tappezzò l'area del Prenestino con dei volantini nei quali denunciava lo stupro subito dalla figlia invitando i cittadini ad una manifestazione che si tenne poi, anche alla presenza della giovane vittima, il successivo 14 maggio. 

LO STUPRO - Lo stuprò si consumò dopo che la ragazza, mentre stava tornando a casa,  fu sequestrata dal romeno poi condannato. L'allora 26enne fu condotta con la forza in una baracca in via Teano, dove venne tenuta prigioniera per due giorni ed obbligata a subire gli abusi del cittadino straniero. La ragazza scappò per miracolo e poi indicò alle forze dell’ordine dove era stata trattenuta con la forza.

BONIFICA DELL'AREA - Come detto, insieme alla sentenza di condanna con rito abbreviato il giudice ha ordinato la bonifica dell'area di via Teano, composta da baracche prive di autorizzazione, che avrebbero dato vita ad una zona franca priva di regole. 

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (5)

  • Finalmente un PM che chiede la bonifica di un campo rom.!

  • Solo 7 anni per una violenza del genere? La classica giustizia all'italiana...

  • Avatar anonimo di Daniele
    Daniele

    Ogni tanto....

  • Per la pulizia consiglio il lancia fiamme

  • A mio modesto parere ci vorrebbe il taglio del volatile in pubblica piazza

Notizie di oggi

  • Politica

    VIDEO | Salvini nelle ville sequestrate ai Casamonica: “Simbolo della lotta alle mafie”

  • Incidenti stradali

    Incidente sul lungotevere: perde controllo dello scooter e cade, morto 34enne

  • Politica

    Acea spa, Michaela Castelli è il nuovo presidente: sostituisce l'avvocato Lanzalone

  • Cronaca

    Esplosione alla Posta di Bravetta: banda in fuga con 140mila euro

I più letti della settimana

  • Cassia bis: si getta dal ponte e finisce su furgone in corsa, morta una donna

  • Tragedia sulla via del Mare: auto si scontra con moto e si ribalta, un morto ed tre feriti gravi

  • Mezza Maratona di Roma: 21 chilometri in notturna, sabato con strade chiuse e bus deviati

  • Ostia: Noemi Carrozza muore in incidente stradale, nuoto italiano sotto choc. Addio a stella del sincro

  • Immersione fatale per un noto chirurgo ortopedico: morto Fabio Lodispoto, operava alla Mater Dei

  • Droga ed estorsioni col metodo mafioso, così "Zio Franco" controllava la zona di Montespaccato

Torna su
RomaToday è in caricamento