"Strada deformata dalle radici": sulla Colombo limiti di velocità a 30 e 50 Km/h

I tratti interessati quelli nel VIII municipio, fino all'incrocio con la Laurentina, e quello tra il raccordo e via di Malafede fino al X Municipio. Manca però ancora la segnaletica

"Condizioni della sede stradale deformata per la presenza di apparati radicali superficiali delle alberature di alto fusto che insistono adiacenti alla sede stradale". Così le ordinanze firmate dai comandanti del VIII, IX e X gruppo della polizia locale motivano la riduzione dei limiti di velocità sulla Colombo. Le ordinanze, attive dal 22 (vengono definite di decorrenza immediata), arrivano a seguito della nota del Dipartimento Mobilità e Trasporti Direzione Programmazione e Attuazione dei Piani di Mobilità. 

In particolare nel VIII municipio sulla Colombo si viaggerà a 30 chilometri all'ora nel tratto compreso tra Habitat e l'incrocio con la Laurentina. Nel IX invece limite a 50 chilometri orari nel tratto compreso tra il raccordo e via di Malafede.

Le radici sono finite sotto accusa per diversi incidenti avvenuti sulla Colombo. Da più parti in passato sono partite denunce per denunciare la pericolosità delle radici. Gianfranco Di Pretoro, Responsabile piste ciclabili e viabilità della Federazione ciclistica italiana Lazio solo l'undici dicembre scorso denunciava: "Oramai le radici dei pini hanno conquistato le corsie di riposo laterali e ci costringono ad esporci alla follia delle auto che vanno ben oltre gli 80 chilometri orari  previsti. Poi quei guard rail piegati ti trasmettono l’orrore che si vive sulle strade veloci ogni giorno. Ma ci vuol tanto a riempire la Cristoforo Colombo di autovelox o collocare il sistema Tutor a 60 chilometri orari dal GRA all’incrocio con la via di Acilia?". 

Un allarme condiviso da Sicurinstrada, associazione per la sicurezza stradale sul litorale, che punta il dito contro "la presenza di alberi ai lati delle carreggiate le cui radici per la mancata manutenzione dell'asfalto, rendono il manto stradale dissestato con insidiosissimi dossi e avvallamenti che possono far perdere il controllo della moto o dell'auto con il rischio, a causa della mancanza del guardrail, di andare ad impattarvi rovinosamente contro come è accaduto al povero ragazzo motociclista".

E anche nel X Municipio, infatti, ci saranno limitazioni. Da via del Risaro a piazzale Cristoforo Colombo sarà attivo il limite e la nuova segnaletica di "strada deformata". Il Dipartimento S.I.M.U., incaricato dell'esecuzione del presente provvedimento, dovrà provvedere "alla fornitura e posa in opera della necessaria segnaletica stradale", "all'oscuramento della segnaletica già esistente nel tratto interessato" mentre l'U.O. del X Gruppo Mara sarà incaricato della vigilanza e all'osservanza delle disposizioni. I provvedimenti non saranno quindi attivi fin quando non verrà montata la nuova segnaletica.

colombo2333-2

dettaglioatto-2

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il Romanzo Criminale di Primavalle: le confessioni di Abbatino e "Accattone" risolvono 4 omicidi

  • Manifestazione contro i vitalizi, Sardine in piazza e Lazio-Inter: bus deviati e strade chiuse nel week end

  • Investito da un'auto mentre attraversa il Raccordo Anulare, morto un uomo

  • Incidente in via Tiburtina, scontro tra camion e auto: morto un uomo. Grave il figlio

  • Incidente in via Laurentina, auto si scontra con un camion: morta una donna

  • Meteo a Roma e nel Lazio, torna la pioggia: l'allerta della protezione civile

Torna su
RomaToday è in caricamento