Lavori sulla Colombo: via radici su manto stradale, chiusure per 20 giorni

I lavori interesseranno il tratto tra piazzale Colombo e via Villa di Plinio

Immagine di repertorio

Chiusure sulla via Cristoforo Colombo da oggi 5 ottobre, fino ai prossimi 20 giorni, tra Castel Fusano e Ostia. A comunicare lo stop, parziale, della circolazione il Campidoglio che illustra come nei prossimi giorni, esclusi i fine settimana, sulla carreggiata centrale direzione Roma, nel tratto compreso tra piazzale Cristoforo Colombo e viale della Villa di Plinio la strada sarà chiusa.

Operazione 'Strade Nuove' sulla Colombo 

I lavori, iniziati oggi alle 8 del mattino, riguardano l'eliminazione delle radici affioranti sul manto stradale della Colombo, nel tratto compreso tra lungomare Lutazio Catulo e viale della Villa di Plinio. L'intervento rientra nell'ambito dell'operazione 'Strade Nuove' messa in campo dall'amministrazione capitolina per la manutenzione ordinaria delle arterie di grande viabilità. 

Consentirà la messa in sicurezza delle corsie centrali interessate dalle radici superficiali dei pini e il ripristino delle condizioni di planarità della piattaforma stradale. Il lavori saranno condotti dal Dipartimento Sviluppo infrastrutture e manutenzione urbana del Campidoglio (Simu) in collaborazione con il Dipartimento Tutela ambientale. 

Le chiusure sulla via Cristoforo Colombo

L'intervento consisterà nella fresatura della parte di asfalto superficiale, la messa a nudo dell'apparato radicale, l'intervento su quest'ultimo con tagli, eliminazione e disinfettazione radici e la successiva ricolmatura con conglomerato bituminoso. 

Il cantiere, che avrà la durata di 20 giorni con termine previsto il 25 ottobre, comporterà la chiusura totale della carreggiata centrale, nel tratto indicato, dal lunedì al venerdì dalle ore 7 ore 17, escluse quindi le giornate del sabato e della domenica, con effettuazione dei lavori anche in orario notturno. Verrà comunque garantito il transito sulla corsie complanari. 

Contenti i ciclisti

"Quest'arteria è percorsa da numerosi ciclisti e tali avvallamenti gli hanno causato incidenti anche gravi o peggio,per evitarli,li costringono ad invadere la prima corsia. Più volte abbiamo sollecitato il ripristino della carreggiata. - commenta Gianfranco  Di Pretoro, responsabile piste ciclabili e viabilità della Federazione Ciclistica Italiana Lazio - Con l'occasione di tali lavori,sarebbe opportuno delimitare la corsia di sosta con la banda rumorosa e catarinfrangente(foto allegata),vero antitodo contro la distrazione dell'automobilista. Non meno importante,vista la notevole presenza delle biciclette, sarà la collocazione della segnaletica verticale 'Pericolo,presenza di ciclisti'". 

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente via Cassia: bus contro un albero, ambulanze sul posto. Ventinove feriti

  • È morto Paco Fabrini a 46 anni in un incidente: da piccolo interpretò il figlio di Tomas Milian

  • Metro A, interventi su scale mobili e ascensori: chiude per tre mesi la fermata Baldo degli Ubaldi

  • Salvini a Roma: in 40mila in piazza per il leader della Lega. Strade chiuse e bus deviati

  • Sciopero generale venerdì 25 ottobre, dai trasporti alla scuola: Roma a rischio caos

  • Federico Tomei morto in un incidente: calcio laziale in lutto per la perdita del 22enne

Torna su
RomaToday è in caricamento