Cocaina nei manichini del laboratorio sartoriale di Boccea: arrestata coppia

I due fidanzati fornivano la sostanza stupefacente ai consumatori dei Comuni dell'area dei Monti Prenestini. La droga nascosta un un manichino

Immagine di repertorio

Da Boccea all'area dei Monti Prenestini. A fornire la cocaina ai consumatori dei Comuni della provincia sud est della Capitale una coppia di fidanzati, fermati dai carabinieri del Nucleo Operativo della Compagnia di Palestrina dopo aver seguito il canale di spaccio che dalla Capitale arrivava nel loro territorio di competenza. A vendere la 'merce' due fidanzati, lui italiano, lei brasiliana giunta a Roma da diversi anni per lavorare come sarta presso alcuni tra i più importanti stilisti italiani.

COCAINA NEL MANICHINO - I due fidanzati sono stati fermati dai militari dell'Arma all’interno della loro abitazione di Boccea, un appartamento adibito in parte anche a laboratorio sartoriale. Proprio in uno dei manichini da posa sono stati rinvenuti 50 grammi di cocaina, bilancino, materiale da confezionamento e denaro contante. I due, dopo l’arresto, sono stati messi a disposizione dell’Autorità Giudiziaria capitolina. 

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (1)

  • A questi con 50 g di coca, in galera, agli altri con 53 chili di erba la firma ... Strana la giustizia italiana

Notizie di oggi

  • Politica

    Rom, lo sgombero "disumano" al River crea malumori tra i grillini. E spunta un progetto per rifare il campo 

  • Politica

    Ippodromo Capannelle appeso alla proroga: "Senza certezze sugli investimenti si chiude"

  • Politica

    Elezioni: a Roma e provincia è un centrodestra in cerca d'autore. Risorge il Pd, M5s esulta solo a Pomezia

  • Cronaca

    Sfonda il cancello del locale con il furgone dei panini, un ferito

I più letti della settimana

  • Schianto sul lungotevere, due morti. Perde la vita lo chef stellato Alessandro Narducci

  • I romani e il trasporto pubblico: viva la metro, ma diminuiamo le attese

  • Droga ed estorsioni col metodo mafioso, così "Zio Franco" controllava la zona di Montespaccato

  • Sangue sul lungotevere: quattro morti e cinque feriti per incidente in una settimana

  • Prenestina: provoca incidente, ferisce due bimbe e scappa a piedi. Rintracciato pirata della strada

  • Addio a Alessandro Narducci, giovane chef di Acquolina morto in un incidente

Torna su
RomaToday è in caricamento