Carne e pesce venduti come freschi, ma i prodotti del ristorante erano congelati

La scoperta da parte degli agenti della Polizia Locale di Roma Capitale impegnati nel weekend in controlli nelle zone di Trastevere e San Lorenzo

Immagine di repertorio

Cibi congelati serviti come freschi, o alimenti e bevande venduti senza autorizzazione: sono solo alcune delle violazioni riscontrate durante il week end da parte della Polizia Locale. Nelle serate di venerdì e sabato sono stati oltre 400 i controlli dei gruppi I Centro, II Sapienza e GSSU ( Gruppo Sicurezza Sociale Urbana) che hanno interessato il rispetto dell’ordinanza anti-alcool, le soste irregolari e un’ampia serie di accertamenti sulle attività commerciali di Trastevere e San Lorenzo.

Cibo congelato venduto come fresco 

In due locali alle spalle di piazza Trilussa, a Trastevere sono state riscontrate gravi irregolarità che hanno portato al deferimento all’Autorita Giudiziaria del titolare di un ristorante, che vendeva carne e pesce congelati mentre sul menu erano indicati come freschi. Sono stati sequestrati oltre 200 chili di alimenti. Un altro esercente ha ricevuto sanzioni amministrative per oltre 10.000 euro perché vendeva bevande, alcolici e cibi senza autorizzazione. 

Controlli della Polizia Locale a San Lorenzo

In zona San Lorenzo sono state svolte una serie di verifiche su numerose attività, con particolare attenzione alle norme in materia edilizia e sul rispetto della sicurezza nei luoghi di lavoro. Accertamenti in tal senso sono tuttora in corso. 

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • È morto Paco Fabrini a 46 anni in un incidente: da piccolo interpretò il figlio di Tomas Milian

  • Weekend a Roma: gli eventi di sabato 12 e domenica 13 ottobre

  • Metro B chiusa, cambiano gli orari per i week end di ottobre

  • Tenuta Castel di Guido, i lupi romani sono diventati ibridi. Chiesta la sterilizzazione

  • Quando si possono riaccendere i termosifoni? Ecco date e orari

  • Metro A, interventi su scale mobili e ascensori: chiude per tre mesi la fermata Baldo degli Ubaldi

Torna su
RomaToday è in caricamento