Manuel Bortuzzo: chiuso il pub dell'Axa, lì la rissa prima della sparatoria

I gestori dell'O'Connell Irish Pub dell'Axa hanno annunciato la chiusura del locale per un provvedimento di Questore di Roma

Una immagine dell'O'Conell Irish Pub. FOTO ANSA/CLAUDIO PERI

L'O'Connell Irish Pub dell'Axa, dove è scoppiata la rissa che ha preceduto la sparatoria di piazza Eschilo in cui è rimasto ferito Manuel Bortuzzo, il nuotatore 19enne ricoverato all'ospedale San Camillo di Roma, è stato chiuso.

Lo ha deciso il Questore di Roma con un provvedimento scattato nel tardo pomeriggio di ieri. Serrande abbassate fino al 27 febbraio, giorno della riapertura del pub. Una chiusura dovuta a "motivi di ordine pubblico" dopo i fatti avvenuti nella notte tra sabato e domenica della scorsa settimana.

Dopo quella rissa, secondo la ricostruzione, andò in scena la sparatoria in via Menandro in cui Manuel Bortuzzo rimase ferito. Fatti confermati anche da Lorenzo Marinelli e Daniel Bazzano, responsabili dell'agguato ai danni del nuotatore trevigiano, che hanno assicurato di aver colpito il giovane "per errore", uno scambio di persona. 

Già nel giorno della fiaccolata per Manuel, gli agenti fecero alcuni controlli all'interno dell'attività di piazza Eschilo. Verifiche amministrative. Ieri sera, poi, il provvedimento del Questore.

Manuel Bortuzzo, il messaggio audio: "Tornerò più forte di prima"

"Sono giorni molto difficili, questi per la nostra comunità. I fatti successi in piazza Eschilo ci hanno lasciato tutti allibiti e esterrefatti. Manuel ha pagato per qualcosa che nessuno di noi avrebbe mai potuto immaginare potesse succedere, cambiando il corso della sua vita in modo estremo. Noi dell'O'Connell Irish Pub, ci sentiamo offesi e feriti e chiediamo a gran voce che giustizia venga fatta e gli autori di un crimine così crudele paghino duramente per il gesto insano che hanno compiuto. - hanno fatto sapere i gestori del pub - Il nostro locale è sempre stato al centro della socializzazione del nostro piccolo quartiere, offrendo ai ragazzi e alle ragazze un luogo sicuro e familiare di ritrovo e di incontro, per tutti i molti anni passati siamo andati orgogliosi della nostra piazza e dei suoi abitanti, quanto successo ci rende tristi e profondamente affranti, e vorremmo potervi abbracciare tutti in un gesto di conforto e solidarietà per unirci ed essere vicini a Manuel, tutti insieme". 

Solamente una settimana fa, il Questore di Roma Guido Marino decretò la chiusura temporanea del Qube, mentre nel Tavolo Tecnico andato in scena ieri si è deciso di adottare il 'Modello San Lorenzo' per aumentare la stretta di controlli e devieti nelle aree della movida romana.



 

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Detenuto evaso a Roma: portato al Pertini per un controllo scappa. Caccia all'uomo: elicottero in volo

  • Getta rifiuti, ma il sacco è nero e non trasparente: multato per aver violato l'ordinanza Raggi

  • Sistema la spesa in auto e viene centrata da una jeep in retromarcia: morta un'anziana

  • Detenuto evaso a Roma, Vincenzo Sigigliano preso dopo 6 giorni di latitanza: era da una parente

  • Alessio Terlizzi morto in un incidente a Castel Fusano, al vaglio la dinamica del sinistro

  • Via Battistini, auto della polizia finisce ribaltata dopo scontro con Smart: 4 feriti

Torna su
RomaToday è in caricamento