"Chiudere la Colombo se non c'è sicurezza"

La provocazione è del presidente del Codacons Carlo Rienzi che chiede al Comune di "avviare una verifica urgente volta a individuare le situazioni di criticità"

La morte di Gianni Danieli sulla Cristoforo Colombo, nella zona di Malafede, spinge il Codacons a chiedere la chiusura della circolazione sulla strada che collega Ostia a Roma. "Chiudere alla circolazione via Cristoforo Colombo a tempo indeterminato, almeno fino a che il Comune non sarà in grado di garantire la sicurezza di motociclisti e automobilisti, e accertare le responsabilità del Servizio Giardini di Roma Capitale", provoca il presidente del Codacons, Carlo Rienzi.

"Numerose sono state negli ultimi anni a Roma le vittime causate dalla caduta di alberi e rami - spiega Rienzi in una nota - Questo dimostra che qualcosa non va nella capitale nella manutenzione delle piante. Il Comune deve avviare una verifica urgente volta a individuare le situazioni di criticità onde intervenire urgentemente e tutelare l'incolumità degli utenti. In attesa di tali misure, e di accertar eventuali responsabilità del Servizio Giardini, via Cristoforo Colombo deve essere chiusa al traffico se non si potrà garantire la sicurezza di chi la percorre", conclude Rienzi.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente via Cassia: bus contro un albero, ambulanze sul posto. Ventinove feriti

  • È morto Paco Fabrini a 46 anni in un incidente: da piccolo interpretò il figlio di Tomas Milian

  • Metro A, interventi su scale mobili e ascensori: chiude per tre mesi la fermata Baldo degli Ubaldi

  • Federico Tomei morto in un incidente: calcio laziale in lutto per la perdita del 22enne

  • Salvini a Roma: in 40mila in piazza per il leader della Lega. Strade chiuse e bus deviati

  • Sciopero generale venerdì 25 ottobre, dai trasporti alla scuola: Roma a rischio caos

Torna su
RomaToday è in caricamento