"Se rivuoi il cellulare devi pagarci", ma allo scambio si presentano i Carabinieri: estorsori in manette

La successiva perquisizione all'interno della baracca ha consentito di ritrovare lo smartphone che è stato sequestrato

Hanno tentato una estorsione ma sono stati fermati. Nella serata di ieri, i Carabinieri della Stazione di Cesano di Roma hanno arrestato due cittadini di nazionalità romena, di 37 e 27 anni, ritenuti responsabili, in concorso, di ricettazione di un telefono cellulare e tentata estorsione ai danni di un italiano residente a Cesano.

I due sono entrati in possesso del telefono cellulare, verosimilmente asportato dagli stessi nel corso di un casuale incontro avuto con il malcapitato all'interno di un bar, la sera del primo di aprile. Qualche giorno dopo hanno incontrato l'uomo italiano per le strade della frazione, proponendogli di incontrarsi nei pressi di una baracca dove i due vivono per restituirgli lo smartphone.

Nelle adiacenze del luogo dell'incontro, avvenuto ieri sera, erano appostati anche i Carabinieri della Stazione di Cesano di Roma che alla richiesta avanzata dai malviventi alla vittima di consegnare loro una somma di denaro per la restituzione del cellulare, sono intervenuti bloccando lo scambio.

La successiva perquisizione all'interno della baracca ha consentito di ritrovare lo smartphone che è stato sequestrato; i due soggetti invece sono stati tradotti in camera di sicurezza per poi essere accompagnati, nella mattinata, davanti al Giudice Monocratico del Tribunale di Roma.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente via Cassia: bus contro un albero, ambulanze sul posto. Ventinove feriti

  • È morto Paco Fabrini a 46 anni in un incidente: da piccolo interpretò il figlio di Tomas Milian

  • Salvini a Roma: in 40mila in piazza per il leader della Lega. Strade chiuse e bus deviati

  • Weekend a Roma: gli eventi di sabato 19 e domenica 20 ottobre

  • Sciopero generale venerdì 25 ottobre, dai trasporti alla scuola: Roma a rischio caos

  • Insegue scooterista e lo travolge con l'auto, poi le minacce: "Se non ti ho ammazzato oggi lo farò domani"

Torna su
RomaToday è in caricamento