Trinità dei Monti, scoperto deposito di merce contraffatta: avrebbe "fruttato" 80mila euro

Circa 3000 gli articoli occultati tra i rifiuti e sequestrati dai Pics, tutti destinati al commercio abusivo del Centro storico

Borse, scarpe, cinte, magliette, costumi da bagno, portafogli, cappelli. Ieri a Trinità dei Monti, in via Zucchelli, gli agenti del Reparto Pics (Pronto Intervento Centro Storico), hanno individuato una vera e propria base di stoccaggio di articoli contraffatti all'interno di un'area a disposizione dell'azienda Ama. I venditori abusivi avevano occultato gli articoli all'interno dei cassonetti, tra i sacchi dei rifiuti. Sono stati sequestrati circa 3000 prodotti, tutti di notevole rifinitura.

La merce era destinata alla vendita nelle principali aree del Centro Storico con maggiore affluenza turistica: Fontana di Trevi, Piazza di Spagna, Piazza Navona, Pantheon. Gli uomini del Pics hanno proseguito gli appostamenti nella zona fino a tarda serata, ma nessuno dei venditori si è presentato a prelevare la merce per la successiva vendita.

L'intervento dei caschi bianchi ha permesso di infliggere un duro colpo alla filiera del commercio abusivo che, solo nella giornata di ieri, avrebbe generato un giro di affari la cui stima si aggira intorno agli 80.000 euro.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Blocco traffico, a Roma vietati tutti i diesel anche mercoledì 15 e giovedì 16 gennaio

  • Blocco auto, a Roma martedì diesel vietati fino agli Euro 6: tutte le informazioni

  • Blocco traffico, a Roma diesel fino a Euro 6 vietati anche venerdì 17 gennaio

  • Blocco traffico, a Roma diesel vietati anche domani: smog ancora alle stelle

  • Tragedia nella Metro B, accusa malore nella stazione Colosseo: morta una donna

  • Rapina da Alice Pizza: banditi minacciano dipendenti e fuggono con 15mila euro

Torna su
RomaToday è in caricamento