Trinità dei Monti, scoperto deposito di merce contraffatta: avrebbe "fruttato" 80mila euro

Circa 3000 gli articoli occultati tra i rifiuti e sequestrati dai Pics, tutti destinati al commercio abusivo del Centro storico

Borse, scarpe, cinte, magliette, costumi da bagno, portafogli, cappelli. Ieri a Trinità dei Monti, in via Zucchelli, gli agenti del Reparto Pics (Pronto Intervento Centro Storico), hanno individuato una vera e propria base di stoccaggio di articoli contraffatti all'interno di un'area a disposizione dell'azienda Ama. I venditori abusivi avevano occultato gli articoli all'interno dei cassonetti, tra i sacchi dei rifiuti. Sono stati sequestrati circa 3000 prodotti, tutti di notevole rifinitura.

La merce era destinata alla vendita nelle principali aree del Centro Storico con maggiore affluenza turistica: Fontana di Trevi, Piazza di Spagna, Piazza Navona, Pantheon. Gli uomini del Pics hanno proseguito gli appostamenti nella zona fino a tarda serata, ma nessuno dei venditori si è presentato a prelevare la merce per la successiva vendita.

L'intervento dei caschi bianchi ha permesso di infliggere un duro colpo alla filiera del commercio abusivo che, solo nella giornata di ieri, avrebbe generato un giro di affari la cui stima si aggira intorno agli 80.000 euro.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Detenuto evaso a Roma: portato al Pertini per un controllo scappa. Caccia all'uomo: elicottero in volo

  • Sistema la spesa in auto e viene centrata da una jeep in retromarcia: morta un'anziana

  • Incidente sul Raccordo Anulare: morto giovane agente immobiliare

  • Metro A, nuova fase dei lavori: per 6 giorni stop tra San Giovanni e Ottaviano

  • Donna trovata morta nei boschi: era a Fiumicino per il matrimonio della figlia

  • Ferragosto a Roma: gli eventi del 15 agosto per chi rimane o si trova in città

Torna su
RomaToday è in caricamento