A Tor Sapienza la nuova casa delle Volanti della polizia per la sicurezza nell'area sud est della Capitale

La nuova sezione Volanti della Questura di Roma inaugurata alla presenza del capo della polizia in via Magnasco

La Seconda sezione Volanti della Questura di Roma

Una nuova base per le 'pantere' della Polizia romana per garantire la sicurezza dell'area sud est di Roma in tempi più rapidi. E' stata inaugurata la mattina di martedì 3 dicembre alla presenza del capo della Polizia di Stato Franco Gabrielli la Seconda Sezione Volanti dalla Questura di Roma di via Magnasco 60, a Tor Sapienza. 

Un nuovo presidio che si aggiunge alla storica Caserma Maurizio Giglio che ospita la prima sezione delle Volanti in via Guido Reni. Proprio la seconda sezione sarà il nuovo punto di partenza delle 'pantere' "in una delle aree più critiche della città", come ricordato da Gabrielli, e si inserisce in un progetto più ampio di rimodulazione dell'intero sistema di controllo del territorio (MOD, Modello Operativo Dedicato) e nell'adozione di più efficaci modelli operativi per elevare gli standard di sicurezza. 

Alla cerimonia di inaugurazione hanno partecipato, oltre ai dirigenti di tutti i Commissariati di Roma, il questore di Roma Carmine Esposito, il comandante provinciale dei carabinieri di Roma Francesco Gargaro, la Prefetta Gerarda Pantalone, il procuratore capo facente funzioni Michele Prestipino, la sindaca di Roma Virginia Raggi ed il comandante della Polizia Locale di Roma Capitale Antonio Di Maggio. 

La II Sezione Volanti è stata realizzata per migliorare il sistema di dispiegamento della forza nella città di Roma, garantendo la “copertura” dei servizi di controllo del territorio nella zona sud-est della Capitale, in tempi più brevi e in modo più efficace. L'affiancamento di questa nuova sezione alla storica sede di via Guido Reni rientra nell’ambito di una serie di iniziative progettuali finalizzate ad incrementare e razionalizzare l’efficienza del dispositivo di prevenzione e di controllo del territorio.

 I Moduli Operativi Dedicati, presentati dal Questore di Roma, anche attraverso la proiezione di video esplicativi, si inseriscono perfettamente nell'ambito del nuovo progetto di controllo del territorio, proteso e plasmato in base alle differenti problematiche dei vari quartieri della vasta città di Roma.

Oltre ai MOD altri gli interventi diretti ad avvicinare la Polizia al cittadino e alle diverse realtà in cui si trova a vivere. Tavoli tematici, incontri con i rappresentanti dei Municipi, studi analitici delle realtà delittuose, tutte azioni “dedicate” ad approfondire in modo adeguato i vari aspetti della vita della città eterna.

VIDEO | L'uscita delle 'pantere' dalla seconda sezione Volanti: le immagini 

Il terminale di questo approccio analitico sono sicuramente le volanti della Polizia, sempre pronte ad interfacciarsi con i cittadini e ad intervenire in tempi brevissimi, da oggi partendo da due punti strategici della città.

In occasione dell’incontro nell’aula magna il Capo della Polizia ha speso parole importanti per descrivere il ruolo fondamentale del controllo del territorio e l’ottimo risultato di aver creato una caserma ultronea rispetto alla storica sede della Guido Reni, in un posto strategico come quello di via Alvari, aderendo in pieno al mutare dei tempi e delle esigenze della città. Risposte operative calibrate a problematiche diverse, per esserci sempre e più tempestivamente.

Attendere un istante: stiamo caricando il video...
Attendere un istante: stiamo caricando il video...

"Il controllo del territorio è elemento importante nel tema percezione sicurezza - le parole di Franco Gabrielli nel corso della presentazione della nuova sezione Volanti -. L'istituzione di questa nuova sezione migliora le capacità di intervento e le tempistiche che questa città richiede".

Un nuovo presidio di sicurezza nella zona sud est della Capitale, le parole del Questore di Roma Carmine Esposito che nasce "con l'obiettivo di ridurre i tempi di percorrenza verso i vari quartieri razionalizzando e aumentando la prevenzione e il controllo del territorio". 

"Le Volanti sono la nostra punta di diamante, il pronto soccorso sul territorio - ha proseguito il questore di Roma Carmine Esposito - . La grande squadra delle pattuglie si posiziona in due punti strategici del territorio e rimodula il suo profilo operativo nella attività di controllo", ha spiegato il questore sottolineando che il polo di via Alvari rientra nel "nuovo modello operativo di approccio al controllo del territorio". La seconda sezione delle Volanti da oggi "è un prezioso presidio per il territorio a sud est della Capitale, zona molto delicata in termini di delittuosità"

Una nuova sezione necessaria ad una città come Roma "unica per formazione e struttura in tutto il Paese - ha aggiunto Gabrielli- Una città cambiata radicalmente nella sua forma e nella sua espansione che richiede un adattamento anche dell'autorità di pubblica sicurezza". 

Capo della Polizia che ha annunciato alla stampa altre importanti novità: "Stanno per arrivare a Roma 148 nuovi viceispettori che hanno giurato in questi giorni e usciranno a dicembre dal corso - le parole di Gabrielli a margine della presentazione della nuova caserma di Tor Sapienza -.  Nuove forze che andranno a innervare le strutture di intervento e i commissariati. È una bella immissione di energie e di forze fresche di cui la Capitale ha particolarmente bisogno a cui si aggiungeranno poi alcuni dei 700 vice ispettori che usciranno dal prossimo corso che seguirà quello che si concluderà a dicembre". 

Oltre a ciò il capo della Polizia ha annunciato l'idea di "creare fra qualche mese il terzo polo delle Volanti, per garantire un'immediata presenza delle nostre pattuglie sul territorio". "Far uscire tutte le volanti da un unico punto di Roma - ha concluso il capo della Polizia - comportava oltre un'ora di viaggio per arrivare sugli obiettivi. Adesso l'area sud est avrà un riscontro immediato della presenza dei nostri uomini e delle nostre donne a garantire la sicurezza dei quartieri". 

"La rivisitazione dei presidi, a cui il prefetto sta lavorando, sarà un altro passo importante di valorizzazione delle periferie, di aderenza alla geografia amministrativa della città. L'idea è quella di far collimare le strutture di polizia con i Municipi perché parliamo sempre di più di sicurezza integrata e partecipata - ha aggiunto Gabrielli -. E' un progetto, un programma, che presuppone l'individuazione di strutture e bisogna far collimare le aspettative con le risorse. Quello di oggi è solo il primo passo".

Secondo il capo della Polizia bisogna "portare i presidi dove la città si è andata sviluppando". "Una eccessiva concentrazione nella parte centrale non è più rispondente alle necessità di Roma". 

Alla presentazione della Seconda Sezione delle Volanti anche la Sindaca Virginia Raggi: "Una importante inaugurazione di un secondo presidio di pubblica sicurezza della città dal quale partiranno ulteriori Volanti che copriranno ancora meglio e con maggiore rapidità Roma Capitale. Non posso essere grata e molto lieta di questo nuovo modello organizzativo che ci aiuterà a presidiare meglio il nostro territorio. La Polizia Locale collabora con la Polizia di Stato ogni volta che è richiesto. Credo che sia questo quello che i cittadini stanno attendendo da tanto tempo. Mi sembra - ha concluso la Sindaca - che un pezzo per volta si sta ricostruendo questo servizio".  
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Sciopero a Roma: oggi a rischio tram, metro e bus. Gli orari

  • Tragedia a Ostia, muore bimbo di 11 anni: si era sentito male a scuola

  • Weekend dell'Immacolata a Roma: che fare sabato 7 e domenica 8 dicembre

  • 8 dicembre, festa per l'Immacolata e Spelacchio a piazza Venezia: strade chiuse e bus deviati

  • Sciopero a Roma: domani a rischio tram, metro e bus. Gli orari

  • Ostia piange Simone, il bimbo di 11 anni morto dopo un malore a scuola. Indaga il Pm

Torna su
RomaToday è in caricamento