Agenti aggrediti dai Casamonica: convalidato l'arresto, non potranno avvicinarsi alle ville

I due uomini, di 33 e 28 anni, erano stati fermati assieme ad una terza persona dopo aver provato ad attuare dei blocchi stradali al Quadraro

Convalida dell'arresto e divieto di avvicinamento a non meno di un chilometro di distanza dal luogo delle demolizioni in attesa del processo. Sono stati convalidati questa mattina i fermi di due dei tre appartenenti alla famiglia Casamonica che nel pomeriggio di giovedì hanno aggredito gli agenti della Polizia Locale di Roma Capitale impegnati nell'abbattimento delle otto ville sequestrate nella zona del Quadraro (qui il link a tutte le notizie sulla demolizione).  

I due, di 33 e 28 anni, erano stati fermati assieme ad una terza persona, denunciata in stato di libertà, dopo aver provato a forzare un posto di blocco ed aver spintonato alcuni vigili urbani facendoli cadere in terra. Sottoposti a fermo di polizia giudiziaria, il giudice stamattina ha convalidato l'arresto. I due non potranno avvicinarsi a meno di un chilometro dall'area dove sono in corso le demolizioni delle villette al Quadraro sino alla prima udienza del processo,  fissata per il prossimo mese di gennaio. 

I due, assieme ad una ventina di persone, avevano tentato di dare fuoco a della legna come azione dimostrativa e poi, con alcune auto, avevano inscenato un blocco stradale. Il gruppo ha poi tentato di oltrepassare le transenne che li dividevano dalle case che il Comune sta abbattanedo accendendo dei fuochi ed brandendo dei bastoni. Poi l'aggressione contro i 'caschi bianchi' spintonati e bersaglio di sputi ed insulti. 

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente via Cassia: bus contro un albero, ambulanze sul posto. Ventinove feriti

  • Sciopero generale venerdì 25 ottobre, dai trasporti alla scuola: Roma a rischio caos

  • Weekend a Roma: gli eventi di sabato 19 e domenica 20 ottobre

  • Salvini a Roma: in 40mila in piazza per il leader della Lega. Strade chiuse e bus deviati

  • Incidente sul Raccordo: auto ribaltata allo svincolo Centrale del Latte, Irene cerca testimoni

  • Insegue scooterista e lo travolge con l'auto, poi le minacce: "Se non ti ho ammazzato oggi lo farò domani"

Torna su
RomaToday è in caricamento