Agenti aggrediti dai Casamonica: convalidato l'arresto, non potranno avvicinarsi alle ville

I due uomini, di 33 e 28 anni, erano stati fermati assieme ad una terza persona dopo aver provato ad attuare dei blocchi stradali al Quadraro

Convalida dell'arresto e divieto di avvicinamento a non meno di un chilometro di distanza dal luogo delle demolizioni in attesa del processo. Sono stati convalidati questa mattina i fermi di due dei tre appartenenti alla famiglia Casamonica che nel pomeriggio di giovedì hanno aggredito gli agenti della Polizia Locale di Roma Capitale impegnati nell'abbattimento delle otto ville sequestrate nella zona del Quadraro (qui il link a tutte le notizie sulla demolizione).  

I due, di 33 e 28 anni, erano stati fermati assieme ad una terza persona, denunciata in stato di libertà, dopo aver provato a forzare un posto di blocco ed aver spintonato alcuni vigili urbani facendoli cadere in terra. Sottoposti a fermo di polizia giudiziaria, il giudice stamattina ha convalidato l'arresto. I due non potranno avvicinarsi a meno di un chilometro dall'area dove sono in corso le demolizioni delle villette al Quadraro sino alla prima udienza del processo,  fissata per il prossimo mese di gennaio. 

I due, assieme ad una ventina di persone, avevano tentato di dare fuoco a della legna come azione dimostrativa e poi, con alcune auto, avevano inscenato un blocco stradale. Il gruppo ha poi tentato di oltrepassare le transenne che li dividevano dalle case che il Comune sta abbattanedo accendendo dei fuochi ed brandendo dei bastoni. Poi l'aggressione contro i 'caschi bianchi' spintonati e bersaglio di sputi ed insulti. 

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (8)

  • Poverini, sono commosso ????

  • la pacchia e' finita dopo 100 anni di prepotenza ...ruspaaaaa grazie salvini

  • Aumentano gli italiani senza casa e invece di utilizzare le ville a uso sociale per i meno fortunati o metterle a l'asta a preferito spendere altri soldi degli italiani per demolirle... Che senso ha???

    • Se un bene viene confiscato dallo Stato ed è abusivo, giustamente lo Stato lo deve demolire...anche se non sembra giusto, almeno è una cosa che ha una logica: se la casa abusiva diventa dello Stato e viene utilizzata per altri fini, l'ex proprietario ( o anche un privato citadino) può far ricorso e lo vince sicuramente. Non è che passando nelle mani dello Stato la casa non è più abusiva...

  • Con tutto il denaro che avranno nascosto qua e là, fanno la commedia degli sfrattati.

  • Andrebbero presi in blocco e portati su qualche isola

  • Cėssi umani. Fognę di questa città

  • Feccia umana. Fogne di questa città.

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Clochard ucciso a corso Italia, investitrice a piede libero. Il giallo del parabrezza sostituito

  • Politica

    Ama e i ritardi nella pulizia post incidenti: traffico e ore in attesa per una strada chiusa

  • Politica

    Consumo di suolo, a Roma gli ettari sono 30 mila: il 13% sono zone a 'massima pericolosità idraulica'

  • Politica

    Il Cimitero Flaminio cade a pezzi, chiusi tre edifici: Ama scarica colpe sul Comune

I più letti della settimana

  • Centocelle, quartiere sotto shock: 16enne muore in piazza dopo aver bevuto un drink

  • Sciopero: domani a Roma metro e bus a rischio. Gli orari e le fasce di garanzia

  • Scontro Raggi Salvini sulla sicurezza, l'ira di Di Maio contro la sindaca: "Per Roma stiamo facendo l'impossibile"

  • Blocco traffico: a Roma oggi niente auto nella fascia verde, tutte le informazioni

  • Blocco auto: chi può circolare a Roma domani 13 gennaio

  • A Roma giovedì 17 gennaio 2019 doppio sciopero: le motivazioni dei sindacati

Torna su
RomaToday è in caricamento