Casa famiglia lager a Marino: trovati minori nel degrado ed al freddo

Quattro le persone denunciate. Gli ospiti della struttura alloggiavano in stanze insicure ed in precarie condizioni igienico-sanitarie

I carabinieri appongono i sigilli alla casa famiglia di Marino

Una casa famiglia lager a Marino con gli ospiti della struttura (sei minorenni ed uno appena maggiorenne) trovati tra degrado, abbandono, trascuratezza, incuria, condizioni igieniche precarie, mancanza di sicurezza. E’ questo ciò che hanno trovato i Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Castel Gandolfo all’interno di una casa famiglia del Comune dei Castelli Romani.

DEGRADO E INSICUREZZA - Il blitz dei militari, supportati da personale dell’Asl Roma 6 e dagli assistenti sociali del Comune di Marino (dove è situata la struttura) è scattato ieri: i carabinieri hanno trovato sei minorenni ed un maggiorenne (di varie nazionalità) che alloggiavano in stanze fredde, sporche e insicure, in precarie condizioni igienico-sanitarie.

QUATTRO DENUNCE - Quattro le persone denunciate responsabili del reato di abbandono di persone minori o incapaci: si tratta di una donna di 48 anni, responsabile dell’associazione ONLUS che gestisce la struttura, del marito 50enne, che svolgeva la funzione di educatore, e di altri due operatori di 22 e 43 anni, il primo senegalese ed il secondo nato in Congo ma domiciliato nella zona di Mentana

SIGILLI ALLA CASA FAMIGLIA - La struttura è stata sequestrata mentre i giovani, grazie all’intervento dei servizi sociali del Comune di Marino, sono stati trasferiti presso un Centro di Prima Accoglienza della Capitale. Sono in corso ulteriori accertamenti tesi a definire le somme percepite dall’associazione per ogni minore ospitato.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Perde zainetto sul bus e lancia appello: "Offro ricompensa a chi lo trova. Ci sono documenti medici"

  • Manifestazione contro i vitalizi, Sardine in piazza e Lazio-Inter: bus deviati e strade chiuse nel week end

  • Sala scommesse come base e armi per il recupero crediti: lo spaccio violento di Pierino la Peste, er Mattonella e Ciccio

  • Investito da un'auto mentre attraversa il Raccordo Anulare, morto un uomo

  • Incidente in via Tiburtina, scontro tra camion e auto: morto un uomo. Grave il figlio

  • Incidente in via Laurentina, auto si scontra con un camion: morta una donna

Torna su
RomaToday è in caricamento