Choc in casa di cura abusiva: anziani sequestrati e lasciati soli in mezzo agli escrementi

La struttura in zona Infernetto. Una parte regolarmente autorizzata, un'altra abusiva. Una stanza umida, chiusa a chiave con all'interno nove anziani tra i 70 e i 90 anni sulla sedie a rotelle

I controlli all'interno

Nove anziani tra i settanta e i novanta anni lasciati a marcire in una stanza umida, chiusa a chiave, abbandonati in mezzo ai loro stessi escrementi trovati negli angoli del pavimento. E' l'orrore che si è parato davanti ai poliziotti durante un controllo in una casa di cura all'Infernetto. La scoperta durante una banale accertazione amministrativa nella parte struttura regolarmente autorizzata. 

Gli agenti però, nel perlustrare i locali, sono incappati in una porta chiusa, che dopo un po' di resistenza i gestori hanno aperto. All'interno uno scenario raccapricciante. Anziani, molti incapaci di muoversi e costretti su una sedia a rotelle, lasciati a loro stessi, al freddo, senza cure, e in pessime condizioni igieniche. La polizia non ha trovato, al momento del controllo, nè un medico nè un infermiere. 

IL VIDEO DEI CONTROLLI

Sequestro di persona, abbandono di incapace e somministrazione di medicinali da parte di personale non qualificato e senza titolo: sono questi i reati per i quali sono stati denunciati i gestori della struttura abusiva. Gli investigatori hanno richiesto la collaborazione di personale della ASL RMD – Spresal ( Sicurezza negli ambienti di lavoro ), Sian ( Sicurezza e igiene degli alimenti e nutrizione) e, per gli aspetti di specifica competenza, del II Gruppo della Guardia di Finanza.

I funzionari della ASL RMD hanno contestato violazioni sulla sicurezza sul lavoro e sequestrato, con obbligo di distruzione, oltre 35 chili di derrate alimentari non tracciate e alcune anche scadute. La Guardia di Finanza sta verificando la posizione di alcuni lavoratori trovati senza contratto di lavoro.  

In totale gli ospiti della struttura erano 19, dieci collocati nella casa di cura autorizzata, nove in quella abusiva. Questi sono stati affidati ai propri familiari a eccezione di uno, il quale senza famiglia, è stato collocato tramite gli assistenti sociali del Comune di Roma in altra struttura sanitaria.

Potrebbe interessarti

  • Morso del ragno violino, tutto quello che è bene sapere

  • Bonus idrico: cos'è e chi può usufruirne

  • Centrifughe e frullati: eccone 8 da provare nell'estate romana

  • "Aperti per ferie", l'estate del Mercato Contadino Castelli Romani

I più letti della settimana

  • La figlia non risponde al telefono da due giorni, chiamano i carabinieri e la trovano morta

  • Blindati della polizia alla scuola di via Cardinal Capranica: notte d'assedio, in mattinata lo sgombero

  • Incendio in via del Cappellaccio: in fiamme deposito di pneumatici, fumo nero tra Eur e Ostiense

  • Incidente a San Giovanni: donna investita e uccisa da un camion

  • A Roma per una visita medica, muore investita da camion. "Stava attraversando le strisce"

  • Autobus in fiamme a piazza Cantù. I testimoni "Abbiamo sentito due esplosioni"

Torna su
RomaToday è in caricamento