E' morto Carlo Giannotta, ex Msi e custode della memoria di Acca Larenzia

Lavorò per un periodo al Secolo d'Italia, che ha dato la notizia della sua scomparsa, prima di entrare all'Ama

E' morto, all'età di 62 anni, Carlo Giannotta, protagonista dell'attivismo romano negli anni Settanta e, come il padre prima di lui, coraggioso militante del Movimento Sociale italiano a Roma. Tutti i giorni in trincea, attivo soprattutto nella sezione del Msi di Tor Pignattara, ha combattuto le battaglie sociali e politiche dell'epoca.

Lavorò per un periodo al Secolo d'Italia, che ha dato la notizia della sua scomparsa, nella storica redazione di via Milano, prima di entrare all'Ama, dove rimase molti anni. Custode della memoria della strage di Acca Larenzia, divenne reggente della sezione nei cui locali sarà allestita la camera ardente. Domani alle 15 i funerali nella chiesa di San Bonaventura in via Marcio Rutilio, nel quartiere Alessandrino.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente via Cassia: bus contro un albero, ambulanze sul posto. Ventinove feriti

  • Sciopero generale venerdì 25 ottobre, dai trasporti alla scuola: Roma a rischio caos

  • Weekend a Roma: gli eventi di sabato 19 e domenica 20 ottobre

  • Incidente sul Raccordo: auto ribaltata allo svincolo Centrale del Latte, Irene cerca testimoni

  • Insegue scooterista e lo travolge con l'auto, poi le minacce: "Se non ti ho ammazzato oggi lo farò domani"

  • Il concorso per lavorare in Senato: ecco come candidarsi

Torna su
RomaToday è in caricamento