Cibi scaduti e gravi carenze igieniche: chiuso minimarket a Monteverde

I controlli da parte degli agenti della Polizia Locale in un alimentari di circonvallazione Gianicolense. Multato il titolare

I controlli al minimarket di circonvallazione Gianicolense

Gravi carenze igieniche, cibi scaduti e mal conservati. Questo lo scenario che si sono trovati stamattina i vigili urbani nel corso di alcuni controlli in un minimarket in zona Monteverde. Il blitz dei 'caschi bianchi' del gruppo locale in un alimentari posto al civico 24 di circonvallazione Gianicolense dove gli agenti hanno riscontrato pessime condizioni igieniche sia nei locali che nei magazzini, con un concreto rischio per la salute dei cittadini. 

CHIUSURA DEL MINIMARKET - Richiesto l'intervento degli ispettori della Asl, il personale dell'ufficio Sian Asl Rm3 ha poi confermato i sospetti degli agenti disponendo l'immediata sospensione dell'attività. Oltre alle carenti condizioni igieniche dei locali sono stati trovati cibi scaduti e mal conservati, per un totale di circa 30 chili, sequestrati e poi portati a immediata distruzione.

MULTATO IL TITOLARE - Il titolare dell'attività, un cittadino di nazionalità del Bangladesh, è stato sanzionato e non avrà possibilità di lavorare fino all'esecuzione delle prescrizioni disposte dagli ispettori, ossia la completa disinfestazione e la pulizia dei locali, con ripristino di adeguate condizioni igienico sanitarie.

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (1)

  • Mini Market? tutta concorrenza sleale tralasciando il fatto che sono defiscalizzati per 2 e più anni. Comprano nei super mercati tutte le offerte possibili e li rivendono senza lotti senza garanzia del fornitore. Andrebbero chiusi tutti anche perché era più utile il vecchio droghiere, che ha dovuto chiudere per l'eccessivo tasso di tassazione. Per Roma ci vuole un piano regolatore delle attività. Hai bisogno di una merceria? puoi raccomandarti al signore non si trovano quasi più. Sembra che ormai ci sia bisogno solo di Bazar Cinesi e Minimarket del Bangladesh. Quindi chiederei un controllo su tutte queste attività anche perché non riesco a comprendere perché qualche italiano non possa aprire un attività simile.... qualcosa di losco c'è dietro.

Notizie di oggi

  • Politica

    Disabili gravi senza assistenza, il caso irrompe in campagna elettorale: 50mila firme sul tavolo di Zingaretti

  • Cronaca

    Arrestato il super latitante Fausto Pellegrinetti, boss della Nuova Banda della Magliana

  • Politica

    Tende per il piano freddo, Caritas all'attacco: "Amministrazione in difficoltà nell'affrontare la povertà estrema"

  • Incidenti stradali

    Via Tiburtina: studente investito davanti la fermata dell'autobus, è grave

I più letti della settimana

  • Blocco traffico: a Roma oggi niente auto nella fascia verde, tutte le informazioni

  • Sonny Olumati, il romano che ha "osato" fare una domanda alla Raggi, riempito di insulti dai grillini

  • Blocco traffico: a Roma domenica 21 gennaio niente auto nella fascia verde. Stop anche agli Euro 6

  • Fregene e Fiumicino, i 5 migliori ristoranti di pesce vista mare alla portata di tutti

  • Arrestato il capo dei capi della mafia cinese in Italia: viveva a viale Marconi

  • Superenalotto, 20 gennaio la data magica: estrazione da 87,6 milioni di euro

Torna su
RomaToday è in caricamento