Carabinieri si fingono turisti: così hanno fermato i venditori abusivi del Colosseo

I militari hanno sorpreso 12 ambulanti irregolari. Per loro è scattata la denuncia

Si sono finti turisti per fermare i venditori abusivi al Colosseo. Proseguono i controlli dei Carabinieri della Compagnia Roma Centro che hanno bloccato tre cittadini del Bangladesh di 42, 44 e 47 anni. I tre cercavano, con atteggiamento molesto ed eccessivamente insistente, di vendere i loro prodotti ai turisti in piazza del Colosseo senza alcun permesso.

Per loro è scattata la denuncia in stato di libertà, per "molestie e disturbo a persone". Dodici i venditori ambulanti, la maggior parte cittadini del Bangladesh, ma anche del Mali, della Mauritania e del Capo Verde, sorpresi dai Carabinieri mentre vendevano oggetti vari che sono stati sequestrati. Nei loro confronti sono scattate sanzioni amministrative per un ammontare di oltre 60.000 euro.

CENTRO - Controlli al Colosseo dei Carabinieri (2)-2

Sempre al Colosseo, i Carabinieri hanno proposto per il 'Daspo Urbano' altri 2 cittadini del Bangladesh sorpresi a stazionare nelle aree di accesso e transito alla fermata della metropolitana Colosseo, limitandone la libera accessibilità e la fruizione ai passeggeri in transito. Nei loro confronti, i Carabinieri hanno anche inviato la segnalazione al Sindaco di Roma per una multa da 100 a 300 euro ciascuno.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Weekend a Roma: gli eventi di sabato 19 e domenica 20 ottobre

  • Incidente sul Raccordo: auto ribaltata allo svincolo Centrale del Latte, Irene cerca testimoni

  • Scomparso da Civitavecchia, il 14enne era a Bologna: così è stato ritrovato Alessandro

  • Sciopero Roma 25 ottobre 2019: metro, bus e Cotral a rischio. Orari e informazioni

  • Insegue scooterista e lo travolge con l'auto, poi le minacce: "Se non ti ho ammazzato oggi lo farò domani"

  • Il concorso per lavorare in Senato: ecco come candidarsi

Torna su
RomaToday è in caricamento