Carabiniere aggredito a Trastevere: caccia ai responsabili. Il militare riceverà un encomio

Il carabiniere era intervenuto per individuare i responsabili di un pestaggio ma il branco, tutti armati di spranghe e bastoni, ha reagito violentemente

Chi ha aggredito il Carabiniere a Trastervere? Sono stati gli ultras della Lazio oppure un gruppo di spacciatori? Saranno le indagini a determinarlo. Si è acceso un faro nazionale sui fatti di via San Cosimato, della serata tra giovedì e venerdì tanto che il ministro della Difesa, Elisabetta Trenta ha fatto sapere che darà un encomio al militare ferito.

Di voci, sull'episodio, se ne rincorse tante. In molti stanno puntando il dito contro il cuore caldo della tifoseria laziale. Qualcuno parla di una "caccia al tedesco" dopo il match di Europa League contro l'Eintracht Francoforte di certo c'è quanto emerso dall'Arma. 

I fatti sono avvenuti in via San Cosimato. I Carabinieri della Stazione Trastevere, in pattuglia per i consueti servizi di controllo del quartiere nelle ore della movida, hanno notato un gruppo di ragazzi, circa venti, che stavano aggredendo un uomo. La vittima, identificata poi come un 35enne tedesco, si stava riparando da calci, pugni e colpi di bastone. L'arrivo dei militari ha fatto disperdere il branco che, prima di lasciare la scena, ha aggredito i militari.

Le immagini video, diffuse sui social, hanno mostrato la parte conclusiva dell'episodio. Si vede il carabiniere che estrae la pistola e, riuscendo a mantenere il sangue freddo, ha indietreggiato dopo essersi visto venire addosso i violenti che hanno rivolto nei suoi confronti indicibili insulti. Quindi il lancio di bottiglie, una di queste ha colpito e ferito lievemente il militare dell'Arma, e di cassonetti della spazzatura. Il gruppo di violenti, tutti italiani e incappucciati, è poi scappato (qui la notizia). 

Il video, diffuso sabato, ha poi fatto diventare la notizia virale. Grande la solidarietà espressa al carabiniere ferito anche da parte degli esponenti politici. Nel frattempo le indagini continuano per cercare di risalire al gruppo di facinorosi che, oltre ad aver colpito il carabinieri, ha ferito anche due tedeschi e un americano. 

Un appello viene dal segretario del segretario generale del Sindacato Polizia Penitenziaria Aldo Di Giacomo ai cittadini romani a "partecipare attivamente alle indagini collaborando per identificare il gruppo di aggressori, anche se resta l'amarezza perché in un Paese come il nostro dove non c'è alcuna distinzione tra vittima e carnefice una volta arrestati in cella o meglio agli arresti domiciliari ci resteranno ben poco tempo".

Attendere un istante: stiamo caricando il video...
Attendere un istante: stiamo caricando il video...

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente via Cassia: bus contro un albero, ambulanze sul posto. Ventinove feriti

  • Sciopero generale venerdì 25 ottobre, dai trasporti alla scuola: Roma a rischio caos

  • Weekend a Roma: gli eventi di sabato 19 e domenica 20 ottobre

  • Incidente sul Raccordo: auto ribaltata allo svincolo Centrale del Latte, Irene cerca testimoni

  • Insegue scooterista e lo travolge con l'auto, poi le minacce: "Se non ti ho ammazzato oggi lo farò domani"

  • Il concorso per lavorare in Senato: ecco come candidarsi

Torna su
RomaToday è in caricamento