Carabiniere ucciso, il collega di Mario Cerciello Rega: "Morto per 100 euro. Ecco com'è andata"

Mario Cerciello Rega è morto stanotte a Roma per 8 coltellate, inferte per i 100 euro che i 2 autori di 1 furto pretendevano in cambio della restituzione di 1 borsello rubato

Poteva morire anche lui e si è salvato anche perché ha reagito alla violenza dell'altro magrebino. Il carabiniere che era di pattuglia insieme al vice brigadiere Mario Rega Cerciello, ucciso stanotte a Roma ha raccontato così ai colleghi e ai superiori come sono andate le cose.

Lo ha fatto a caldo immediatamente dopo l'aggressione. Tutto sarebbe iniziato "con un borseggio a piazza Mastai, la vittima viene derubata di borsello e cellulare, denuncia il furto ai carabinieri dopo aver chiamato il suo smartphone rubato dai due magrebini. Al telefono i ladri gli avevano dato appuntamento vicino a piazza Cavour per la restituzione in cambio di una somma di denaro".

Quindi i due, una volta identificati in via Pietro Cossa e bloccati, hanno aggredito i militari. Questa la sua ricostruzione dei fatti. L'Arma, sulla sua pagina Facebook ufficiale, ha raccontato come Mario Rega Cerciello sia stato raggiunto da 8 coltellate, inferte per i 100 euro che i 2 autori di 1 furto pretendevano in cambio della restituzione di 1 borsello rubato. In gergo si chiama 'cavallo di ritorno', ossia soldi in cambio della restituzione di quello che è stato rubato.

Una sorta di estorsione. Con questa pratica i ladri si mettono in contatto con la vittima del furto per ottenere denaro in cambio della restituzione di quanto rubato. "Loro sono scappati. Ho sentito urlare Mario, ho provato a salvarlo chiamando il 118 ma era già troppo tardi", ha raccontato. 

I due sospettati, forse di origine nordafricana, sono adesso in fuga. Secondo le prime ricostruzioni si tratterebbe di due uomini alti circa 1 metro e ottanta. Uno dei due uomini è biondo, ha le meches, indossa un paio di jeans e una camicia a scacchi. L'altro ha un vistoso tatuaggio sul braccio destro. Elementi che potrebbero comportare ulteriori approfondimenti per stabilire la loro identità e provenienza. La Procura ha aperto un'inchiesta per omicidio.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente via Cassia: bus contro un albero, ambulanze sul posto. Ventinove feriti

  • Sciopero generale venerdì 25 ottobre, dai trasporti alla scuola: Roma a rischio caos

  • Weekend a Roma: gli eventi di sabato 19 e domenica 20 ottobre

  • Incidente sul Raccordo: auto ribaltata allo svincolo Centrale del Latte, Irene cerca testimoni

  • Insegue scooterista e lo travolge con l'auto, poi le minacce: "Se non ti ho ammazzato oggi lo farò domani"

  • Il concorso per lavorare in Senato: ecco come candidarsi

Torna su
RomaToday è in caricamento