"Sopprimiamoli tutti, ogni cane morto è uno di meno"

Rivelazioni del Corriere della Sera sul canile Parrelli della Prenestina. Loredana Pronio di Federfida ha depositato una denuncia con quattro audio choccanti sulla gestione della struttura

Torna a far discutere la vicenda del canile Parrelli, il canile di Via Prenesetina fondato 50 anni fa dal veterinario Giuseppe Parrelli e gestito oggi dalla vedova Pina. Loredana Pronio, presidente di Feder F.I.D.A. , la Federazione Italiana per i Diritti degli Animali, ha consegnato ai Carabinieri di Tor Bella Monaca 4 file audio, recapitati alla sede della onlus probabilmente per mano di alcuni ex volontari del rifugio Parrelli, contenenti scioccanti brandelli di conversazione tra l'anziana proprietaria e Cristina, una sua collaboratrice di origine romena. 

L'edizione romana del Corriere della Sera riporta oggi, in un pezzo a firma di Fabrizio Peronaci, alcuni di questi scioccanti scambi di battute: "Ogni cane morto è uno di meno". "Dobbiamo sopprimerli, è pronta la siringa?". "Tutti quelli che possiamo sopprimere, li dobbiamo sopprimere. Tutti!". "Quanto mi piacerebbe sopprimerli tutti, che morissero tutti! Ormai non mi salvo da questi!" si lamenta l'anziana titolare. Affermazioni choc, queste, che costituirebbero però dopo tanti anni di battaglie e polemiche, la prima prova effettiva delle agghiaccianti pratiche somministrate nel "canile lager" (così chiamato nel tamtam dei social network).

Quello di oggi è solo l'ennesimo capitolo di una vicenda già da anni molto discussa e chiacchierata. Il canile della Prenestina era già da tempo nel mirino dell'indignazione dell'opinione pubblica per questioni sfociate più volte anche in Campidoglio e in Parlamento, ma senza poi concreti risultati. Nel 1994, ad esempio, la polizia trovò 90 tra cani e gatti nella cella frigorifera della struttura. "Sono stati uccisi e congelati", fu l'accusa in un secondo momento rientrata. Si parlò poi di cuccioli bruciati, usati come cavie o ancora destinati a laboratori in Nord Europa. Nel corso degli anni, però, al termine dei periodici sopralluoghi il Comune ha trovato sempre tutto in regola, così da non poter intentare legalmente alcuna azione ufficiale.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (9)

  • Oggi alle ore 11,30 si è presentato un signore a nome della Parrelli per una donazione contro la vivi sezione di euro 2,50........sbattuto fuori!!!

  • certo che trovavano tutto regolare: avevano il benestare di rutelli. in quel canile ci sono stata 15 anni fa: un'esperienza scioccante. però pensavo l'avessero chiuso ormai addirittura qualcuno ci disse che facevano gli impicci vendendo camion di cani x la vivise3zione, gli arrivavano da lontano, cmq erano voci. se mi ricordo bene quando c'è stato lo scandalo è uscito fuori che sopprimevano i cani congelandoli vivi e cmq avevano il forno crematorio sempre acceso. altra cosa: io e la mia amica siamo dovute tornare 3 volte perché quando al citofono dicevamo che volevamo cercare il cane che lei aveva perso non ci aprivano. alla fine siamo entrate perché hanno aperto a un signore che portava la sua cagnetta in "pensione" (era estate allora)... dentro era un incubo... poi mettevano i cani sani in gabbia con quelli malati, infatti una settimana dopo la cagnetta del signore era malata anche lei di cimurro, ma comunque nessuno ci aveva creduto che sarebbe tornato a prenderla che XXXYXY

  • allanimadelimejomortaccitua magari sopprimono a te e tutti quelli come te

  • magari bruciano a lei e alla rumena. manco il sapone con gente cosi ci si puo fare.

  • spero per loro che non mi capitino mai sotto le mie mani li farei soffrire come loro hanno fatto soffrire quelle povere anime

    • annamoli a pjà, 'sti maedetti! Chi fa del male a bambini e bestioline, non è degno di vivere..

      • quoto

  • Che gente! Facciamogli fare la stessa fine!

  • Avatar anonimo di moira
    moira

    Continuo a non capire perchè cancelliate i commenti. Questa non è moderazione...

Notizie di oggi

  • Politica

    Stadio, ex Mercati generali ed un albergo: la "congiunzione astrale" smaschera il sistema De Vito

  • Politica

    Arresto Marcello De Vito, Di Maio: "Fuori dal MoVimento 5 Stelle"

  • Politica

    Roma piange Tina Costa: addio alla staffetta partigiana impegnata anche sul fronte dei diritti civili

  • Politica

    La gaffe del Ministro Costa: "Differenziata partita con Raggi". Dati e storia lo smentiscono

I più letti della settimana

  • Sciopero degli studenti per il clima: il 15 marzo in piazza per Friday for Future

  • Ciclista morto sui binari del tram: addio a Valerio Nobili, medico luminare del Bambino Gesù

  • Borghesiana: sorpasso azzardato con l'auto rubata, cinque feriti. Tre sono gravi

  • Paura a Grottaferrata: bus Cotral finisce in una scarpata. Sette feriti

  • Ora legale nel 2019: quando spostare le lancette

  • "No a perquisizioni razziste sul bus": il cartello sulle pensiline Atac contro le forze dell'ordine

Torna su
RomaToday è in caricamento