Canile ex Poverello: cani portati via dalle forze dell'ordine

La struttura, al centro di una querelle per la gestione, è presidiata dai volontari. Tensione con le forze dell'ordine

Forze dell'ordine al canile ex Poverello. Da questa mattina carabinieri e polizia stanno operando nella struttura di via del Mare con l'obiettivo di portare via i cani ospitati all'interno della struttura. Il canile è da tempo al centro di una querelle relativa alla gestione, con vari bandi indetti, assegnati e poi annullati. Il 31 gennaio è scaduta la proroga ed oggi il Comune ha deciso di portare via i cani.

L'Anti Corruzione di Raffaele Cantone aveva espresso parere negativo in merito a un ulteriore affidamento ai volontari di Avcpp, che lo gestiscono da anni. Così la struttura chiuderà, e un centinaio di operatori si ritroveranno senza lavoro.  (QUI TUTTI I DETTAGLI)

A dare notizia dello sgombero è la senatrice di Sinistra Ecologia Libertà Loredana De Petris.

"E' gravissimo quello che sta accadendo in queste ore  nel rifugio Vitinia Ex Poverello, dove sono stati sgombrati dei cani da parte delle Forze di Polizia  e non si riesce a sapere in quali strutture private e non bene identificate saranno portati, visto che gli agenti si rifiutano di dare qualsiasi informazione al riguardo".

"Si tratta di un vero e proprio abuso di potere perché i 19 cani erano in una proprietà privata e c'erano già cittadini con i moduli pronti per adottarli. Tra l'altro, non abbiamo mai avuto il piacere di avere lo stesso spiegamento di Forze di Polizia davanti agli uffici postali dove rapinano gli anziani o davanti le scuole o nei quartieri più difficili della città, come il Pigneto, dove gli spacciatori agiscono indisturbati di giorno e di notte. Il Governo della città - ha concluso De Petris - preferisce esercitare prove muscolari nei confronti dei più deboli e lasciare campo libero all'esercizio dell'illegalità. Vergogna!".

Loredana Pronio, presidente di Federfida, commenta duramente l'accaduto. "Questa vicenda dimostra ancora una volta come, quando ci sono di mezzo i soldi, non esiste il benessere degli animali. E' il risultato di anni di finto volontariato e di una gestione dei canili come azienda. Lo sgombero odierno è il risultato dell'ostruzionismo che ha portato a difendere i posti di lavoro, senza pensare a quelle che potevano essere le conseguenze per gli animali. Come associazione di volontari avrebbero avuto accesso e possibilità di controllo del canile anche sotto un'altra gestione. Ora assistiamo a questa deportazione. Pretendiamo di sapere dove vengono portati questi animali". 

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (1)

  • Condivido pienamente le parole della De Petris.

Notizie di oggi

  • Appio Latino

    Caffarella, il Campidoglio si sveglia e reclama gli undici ettari per allargare il parco

  • Incidenti stradali

    Incidente in via del Foro Italico, con l'auto contro un muretto: muore 27enne

  • Incidenti stradali

    Acilia si ferma per i funerali di Alessandro, l'appello: "Cerchiamo testimoni dell'incidente mortale"

  • Cronaca

    Natale Sicuro, dal tridente ai centri commerciali aumentano i controlli. Al lavoro anche agenti in bici

I più letti della settimana

  • Incidente a Porta Portese: morta Alisa, 18enne finita sotto un camion con il suo scooter

  • Incidente a Porta Portese, scontro scooter-autocarro: morta una 18enne

  • Vigile tifoso, il Comando avvia un procedimento disciplinare

  • Incidente sul lungotevere della Vittoria: si scontrano auto e moto, un morto

  • Lo spazzatour di Raggi e Muraro a Tor Pignattara a caccia di sporcaccioni

  • Rapina a mano armata al Lidl: tengono in ostaggio vigilante e fuggono col bottino

Torna su
RomaToday è in caricamento