San Giovanni: sotto casa della ex colpisce a calci e pugni il portone d'ingresso

Il 30enne è stato fermato dai carabinieri ed è risultato essere sottoposto alla sorveglianza speciale

Lo hanno fermato mentre prendeva a calci e pugni il portone d'ingresso di casa della ex in zona San Giovanni. Per questo i Carabinieri del Nucleo Radiomobile di Roma hanno arrestato un uomo romano di 30 anni, nullafacente e con precedenti, con l’accusa di violenza e resistenza a pubblico Ufficiale e violazione degli obblighi relativi alla sorveglianza speciale.

I militari, a seguito della segnalazione giunta al 112, sono intervenuti in via Casoria, dove al loro arrivo hanno bloccato l’uomo mentre colpiva ripetutamente con calci e pugni il portone di ingresso della palazzina dove vive l’ex compagna. 

L’uomo invitato a fornire i documenti per l’identificazione si è rifiutato ed ha rivolto frasi ingiuriose e minacce ai militari; dagli accertamenti in banca dati è risultato essere sottoposto alla sorveglianza speciale.

Su disposizione dell’Autorità Giudiziaria l’uomo è stato trattenuto in caserma, in attesa del rito direttissimo.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tor Bella Monaca, stroncata la piazza di spaccio del Principe: fruttava 200mila euro al mese

  • O' Principe di Tor Bella Monaca, spaccio h24 e vita in stile Gomorra: così la palazzina è diventata il suo fortino

  • Spari a corso Francia: ladri di Rolex si schiantano contro auto della polizia dopo inseguimento

  • Vede i ladri in casa dalle immagini video, arrestati dalla polizia fra gli applausi dei residenti

  • Terremoto a Roma: scossa ai Castelli Romani avvertita nella Capitale

  • Tragedia sulla Tuscolana: accusa malore nel negozio e muore

Torna su
RomaToday è in caricamento