Troppi cadaveri nei corridoi: chiude l'obitorio della Sapienza

La decisione è stata assunta dal rettore dell'università Eugenio Gaudio. Un provvedimento che anticiperebbe un provvedimento della Procura che da tempo indagata sulla struttura

Cadaveri nei corridoi per mancanza di posti in cui riporli, gravi carenze igieniche nella gestione dell'istituto. Il rettore de La Sapienza Eugenio Gaudio ha deciso di chiudere l'Istituto di medicina legale della Sapienza di Roma per ragioni igieniche e sanitarie.

Il rettore ha adottato il provvedimento prima che a muoversi fosse Procura. A piazzale Clodio gli inquirenti, infatti, sono in attesa del deposito di una relazione dei Nas, dove sono sottolineate gravi carenze igieniche nella gestione dell'istituto".

"La chiusura è stata necessaria per prevenire l'insorgere di questioni legate ai risultati delle autopsie che in futuro avrebbero rischiato di essere inattendibili", si legge su Repubblica e Corriere, giornali che ieri hanno lanciato la notizia.

Nelle ispezioni sono stati rinvenuti resti di cadaveri conservati dal 1990. Un'anomalia dovuta al fatto che nessuno ha mai reclamato le salme. L'altro problema sollevato dai dottori dell'istituto e rilevata dai Nas è la confusione che regna nell'istituto dove e' possibile vedere i cadaveri nei corridoi per mancanza di posti in cui riporli.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Nel frattempo per cercare di ovviare alla chiusura, le autopsie saranno svolte presso l’istituto di Tor Vergata diretto dal professor Giovanni Arcudi.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • “Ho preso il muro fratellì”, l’infrazione costa cara all’ex rapper, patente ritirata ed auto sequestrata

  • Coronavirus: nel Lazio per la prima volta il numero dei guariti supera quello dei positivi

  • Omicidio suicidio a Roma: uccide la moglie e si spara dopo aver ferito il figlio

  • Tragedia a Montespaccato: ragazzo di 30 anni trovato morto impiccato nel garage di casa

  • Coronavirus, a Roma 8 nuovi contagiati in 24 ore: sono 3538 gli attuali casi positivi nel Lazio

  • Coronavirus, a Roma 9 nuovi contagi: sono quindi 3554 gli attuali casi positivi nel Lazio

Torna su
RomaToday è in caricamento