Cadavere trascinato dalla corrente nel Tevere, recuperato dai sommozzatori

L'avvistamento da parte di un passante nella zona di lungotevere de' Cenci

Immagine di repertorio

"C'è un cadavere trascinato dalla corrente del Tevere", questa la segnalazione fatta da un passante intorno alle 14:30 di giovedì 12 settembre. Allertati i soccorritori sul posto sono quindi intervenuti gli agenti di polizia ed i vigili del fuoco.

Scesi in acqua, i sommozzatori dei vigili del fuoco hanno seguito il corpo privo di vita nel fiume riuscendo a raggiungerlo all'altezza di Ponte Sublicio, nella zona di Trastevere per poi trasportarlo sulla banchina del Tevere all'altezza degli scalini che si trovano di fronte al Gran Priorato dell'Ordine dei Cavalieri di Malta. 

Senza documenti, secondo i primi riscontri potrebbe essere un cittadino bangladese di circa 40 anni. Sul posto anche il medico legale che ha indicato la data del decesso a quattro, cinque giorni fa. Fra le ipotesi quella che possa trattarsi dell'uomo gettatosi nel Tevere, nella zona di Ponte Sisto, la mattina dello scorso 9 settembre. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Sciopero a Roma: tram, bus e metro a rischio lunedì 24 febbraio. Orari e fasce di garanzie

  • Blocco traffico Roma: domenica 23 febbraio niente auto nella fascia verde

  • Perde zainetto sul bus e lancia appello: "Offro ricompensa a chi lo trova. Ci sono documenti medici"

  • Domenica blocco auto a Roma: chi può circolare domani 23 febbraio

  • Lungotevere, si scontra con un'auto e perde controllo dello scooter: così è morto l'antiquario di Prati

  • Sala scommesse come base e armi per il recupero crediti: lo spaccio violento di Pierino la Peste, er Mattonella e Ciccio

Torna su
RomaToday è in caricamento