Orrore ai Parioli: trovati altri resti umani in un cassonetto al Flaminio

Un uomo sarebbe stato ripreso dalle telecamere di sorveglianza mentre si allontanava da viale maresciallo Pilsudski. Le indagini ad una possibile svolta

Il cassonetto di viale Pilsudski dove sono state scoperte le gambe del cadavere

Come una macabra caccia al tesoro, con resti del corpo lasciati in vari cassonetti e la polizia ad inseguire il colpevole. Tra i Parioli e il Flaminio si sta consumando il giallo di ferragosto. Dopo il ritrovamento delle gambe di una persona in un contenitore per la raccolta dei rifiuti in viale Maresciallo Pilsudski, altri resti sarebbero stati trovati in via Guido Reni al Flaminio. A ritrovarli gli agenti della Squadra Mobile poco distante dalla caserma del Reparto Volanti della polizia. Ad essere smembrata e gettata nei rifiuti una donna. 

Indagini sulle gambe trovate ai Parioli: la svolta

Un vero e proprio giallo sul quale sembra esserci una importante svolta investigativa. Le videocamere di sorveglianza della zona dei Parioli avrebbero infatti ripreso un uomo mentre gettava qualcosa di sospetto nel cassonetto che si trova tra il Galoppatoio e piazza Euclide, per poi allontanarsi velocemente con l'auto dalla zona dove poi una ragazza ha fatto la macabra scoperta nella serata di Ferragosto. 

Busto e testa in un cassonetto in via Guido Reni

Nello specificio sarebbero il busto e la testa della donna le altri parti del corpo smembrato trovati avvolti in un sacco nero e nastrati, poi gettati nel contenitore della spazzatura posto all'altezza del civico 22 di via Guido Reni. La polizia scientifica, secondo indiscrezioni, sarebbe arrivata sul posto grazie alle dichiarazioni dell'uomo ascoltato in Questura in via San Vitale. 

Corpo smembrato con una accetta

Secondo quanto si apprende, l'arma usata per smembrare il corpo sarebbe stata un'ascia. Sui resti umani sarà ora effettuato il test del Dna. In due cassonetti limitrofi, sempre sulla strada del Flaminio dove si trova la caserma del Reparto Volanti, la Scientifica avrebbe rinvenuto anche dei vestiti e dei documenti che potrebbero appartenere alla vittima. 

Cadavere in un cassonetto ai Parioli, fermato il fratello della vittima

Proprio in queste ore gli agenti della Squadra Mobile stanno ascoltando l'uomo. Massimo riserbo sulle indagini, il fermato sarebbe infatti il fratello 60enne della donna uccisa, smembrata e poi lasciata nei cassonetti al Flaminio ed ai Parioli. Intanto la Procura di Roma ha aperto un fascicolo d'indagine per "omicidio". 

Attendere un istante: stiamo caricando il video...
Attendere un istante: stiamo caricando il video...

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Detenuto evaso a Roma: portato al Pertini per un controllo scappa. Caccia all'uomo: elicottero in volo

  • Sistema la spesa in auto e viene centrata da una jeep in retromarcia: morta un'anziana

  • Incidente sul Raccordo Anulare: morto giovane agente immobiliare

  • Metro A, nuova fase dei lavori: per 6 giorni stop tra San Giovanni e Ottaviano

  • Ferragosto a Roma: gli eventi del 15 agosto per chi rimane o si trova in città

  • Donna trovata morta nei boschi: era a Fiumicino per il matrimonio della figlia

Torna su
RomaToday è in caricamento