Volatili catturati, rinchiusi in gabbie e venduti al mercato nero: denunciato cacciatore

L'uomo li imprigionava usando delle reti. I volatili sono stati liberati alla presenza di esponenti della Lipu

Utilizzava reti per cacciare uccelli e poi rivenderli nel mercato nero. I Carabinieri della Stazione di Ponzano Romano hanno denunciato in stato di libertà, alla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Tivoli, un 45enne di Collevecchio per il reato di "esercizio di caccia in periodo di divieto generale", "detenzione di fauna selvatica" e per "maltrattamenti di animali".

I militari hanno sorpreso l'uomo, in località Ramiano, mentre stava sorvegliando due reti, da lui stesso collocate, per la cattura degli uccelli. La successiva perquisizione domiciliare consentiva di rinvenire 30 volatili delle specie cardellini, fringuelli, verdoni, peppole e zigoli neri, tutti costretti in piccole gabbie, altre reti per l'uccellagione, nonché appunti manoscritti e prezzario degli animali da immettere nel mercato nero della Capitale.

I volatili sono stati liberati alla presenza di esponenti della Lipu. L’attività di tutela della fauna selvatica è stata svolta in collaborazione con le Stazioni Carabinieri Forestali di Sant'Oreste (RM) e di Montebuono (RI).

Attendere un istante: stiamo caricando il video...
Attendere un istante: stiamo caricando il video...

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Detenuto evaso a Roma: portato al Pertini per un controllo scappa. Caccia all'uomo: elicottero in volo

  • Sistema la spesa in auto e viene centrata da una jeep in retromarcia: morta un'anziana

  • Getta rifiuti, ma il sacco è nero e non trasparente: multato per aver violato l'ordinanza Raggi

  • Via Battistini, auto della polizia finisce ribaltata dopo scontro con Smart: 4 feriti

  • Ferragosto a Roma: gli eventi del 15 agosto per chi rimane o si trova in città

  • Rischia di soffocare in un'osteria a Peschici: salvato da un turista romano

Torna su
RomaToday è in caricamento