Buste sospette alla sede Fdi di via della Scrofa: la Procura indaga per minacce

I sei plichi sono stati portati all'ospedale Spallanzani per esaminarne il contenuto

Via della Scrofa 39 (foto google)

La procura di Roma ha aperto un fascicolo di indagine dopo che sei buste sospette, con all'interno della polvere, sono state recapitate nella sede nazionale di Fratelli d'Italia in via della Scrofa, nel Centro di Roma. Il reato ipotizzato, al momento a carico di ignoti, è quello di minacce. 

A condurre le indagini è la Digos, coordinata dal sostituto procuratore Sergio Colaiocco. Le buste sospette sono state portate all'ospedale Lazzaro Spallanzani per gli esami specifici.

Un episidio simile si era verificato nei giorni scorsi nella redazione romana di Repubblica. Accertamenti in corso per accertare se ci possa essere la stessa mano dietro i plichi inviati al giornale ed alla sede romana di Fratelli d'Italia. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Sparito da sei mesi viene trovato mummificato nel vano areazione dell'ospedale

  • Coronavirus, ordinanza di Raggi: stop a tutti i concorsi pubblici a Roma

  • Tragedia nella Metro A, morto un uomo investito da un treno alla stazione Manzoni

  • Sciopero, oggi a Roma metro e bus a rischio per 24 ore: tutte le informazioni

  • Via Pontina, precipita con la Smart dalla rampa e muore sul colpo. Gli amici lo ricordano sui social

  • Coronavirus Roma: scuole, eventi e comunicazioni alle Asl. Tutto quello che c'è da sapere

Torna su
RomaToday è in caricamento