Cappella Sistina, è morto Bruno Baratti: aveva restaurato il capolavoro di Michelangelo

Si è spento a Roma uno dei 4 restauratori che si erano presi cura della Cappella Sistina durante il pontificato di Giovanni Paolo II

Foto di Frosinone Today

E' morto Bruno Baratti. Non si tratta di un personaggio pubblico eppure il suo lavoro, nel corso degli anni, è stato apprezzato da milioni di visitatori. Baratti infatti è stato uno dei quattro professionisti che, dal 1979, si sono dedicati al restauro della Cappella Sistina. Lo scrive Daniele Flavi su FrosinoneToday. 

Il team del restauro comprendeva Gianluigi Colalucci, Maurizio Rossi, Piergiorgio Bonetti e appunto Bruno Beratti che si è spento a Roma all'età di 72. Originario di Serrone, in provincia di Frosinone, il restauratore era figlio di Bice Minori, titolare di una nota sartoria romana che, per decenni, ha cucito i vestiti di scena per i più importanti teatri della Capitale.

Come riportato da Frosinone Today: "Il restauratore era anche amico di Giovanni Paolo II e si racconta che quando da Papa passava sotto i ponteggi del restauro strillava sempre “Brunoooo…. Come vanno i lavori” e lui dall’alto gli rispondeva “Santità molto bene”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Grazie al lavoro di Baratti e degli altri tre restauratori gli affreschi della Cappella Sistina sono tornati ai colori originari voluti da Michelangelo. Per anni infatti,  soprattutto le volte, avevano visto depositarsi un fitto strato di sporco causato dalla combustione delle candele di sego e cera. Gli affreschi della cappella e delle volte in particolare, nel corso dei secoli avevano così finito per opacizzarsi. Il lavoro di questi restauratori è servito anche ad eliminare questo strato di sporcizia che finiva col privare quei capolavori della loro iniziale bellezza.  I funerali di Baratti si svolgeranno alle ore 10 di lunedì 14 nella Chiesa San Marcellino e Pietro, a Roma. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, 2096 casi nel Lazio: 46 nuovi positivi a Roma. Tre cluster fanno impennare il numero dei contagiati

  • Coronavirus, a Roma 38 nuovi casi. Nel Lazio 2505 i contagiati totali, oggi la metà dei morti rispetto a ieri

  • Coronavirus: 2362 positivi nel Lazio, 73 oggi a Roma. D'Amato: "Trend regionale in calo"

  • Coronavirus: a Roma 58 nuovi positivi, 2914 casi nel Lazio. Record di guariti nelle ultime 24 ore

  • Coronavirus: a Roma 54 nuovi positivi, si abbassa il trend dei contagi. Nel Lazio 3095 casi da inizio epidemia

  • Coronavirus, a Roma 75 nuovi casi. Nel Lazio 2295 i contagiati totali, oggi 12 morti

Torna su
RomaToday è in caricamento