Inneschi artigianali per bruciare l'auto della ex: non accettava la fine della storia

Il giovane, un 25enne, è stato arrestato dai Carabinieri che lo hanno sorpreso sul fatto

Non accettava la fine della loro storia e così, per vendetta, ha tentato di bruciare l'auto della ex ragazza e del suo nuovo compagno. Questa notte i Carabinieri della Compagnia di Civitavecchia hanno così arrestato un ragazzo di 25 anni, originario di Napoli ma da tempo residente a Ladispoli, con l'accusa di tentato incendio e danneggiamento aggravato.

Erano da poco trascorse le 3 di notte quando il 25enne è entrato in azione per mettere in atto la sua vendetta nei confronti dell’ex compagna: dopo aver posizionato degli inneschi artigianali sotto gli pneumatici delle vetture della donna e del suo attuale compagno, stava per appiccare le fiamme quando è stato notato da una pattuglia dei Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Civitavecchia allertata da una segnalazione giunta al 112.

Alla vista dei militari, il ragazzo ha tentato di darsi alla fuga ma è stato immediatamente bloccato. Il 25enne è stato arrestato e sottoposto alla misura degli arresti domiciliari per rispondere alla locale Autorità Giudiziaria dei reati di tentato incendio e danneggiamento aggravato.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Si getta dal viadotto: morto imprenditore del crack Qui!Group

  • Weekend a Roma: gli eventi di sabato 12 e domenica 13 ottobre

  • È morto Paco Fabrini a 46 anni in un incidente: da piccolo interpretò il figlio di Tomas Milian

  • Metro B chiusa, cambiano gli orari per i week end di ottobre

  • Da Canova a Frida Kahlo, tutte le mostre da non perdere in autunno a Roma

  • Tenuta Castel di Guido, i lupi romani sono diventati ibridi. Chiesta la sterilizzazione

Torna su
RomaToday è in caricamento