Bimba rom ferita alla schiena, indagato un residente: "Ho sparato per errore"

Nell'appartamento, dal quale è partito il colpo che ha ferito la bimba, i carabinieri hanno trovato una carabina e una pistola ad aria compressa

"Ho sparato per errore, volevo provare l'arma". Si è difeso così un italiano di 59 anni, residente vicino a via Palmiro Togliatti, dove martedì 17 luglio la piccola Cirasela, bambina rom di 1 anno, è stata ferita alla schiena all'altezza di viale dei Romanisti. L'uomo è attualmente indagato dalla Procura di Roma per "lesioni gravissime".

"Stavo provando l'arma"

Il residente è stato a lungo interrogato e ha confermato le accuse dicendo che si è trattato di un incidente: "Stavo provando la pistola ad aria compressa che avevo appena comprato", ha detto.

Nel suo appartamento, dal quale è partito il colpo, i carabinieri del Nucleo Investigativo del Comando Provinciale hanno trovato una carabina e una pistola ad aria compressa, sottoposte a sequestro. Secondo quanto ha riferito agli inquirenti, l'uomo avrebbe puntato in aria mentre provava la pistola ad aria compressa. Nel frattempo è stata anche disposta una perizia balistica dalla Procura. 

Le condizioni della bimba rom ferita

Cirasela, operata nei giorni scorsi all'ospedale Bambino Gesù, sta meglio. I medici hanno sciolto la prognosi, la piccola ha lasciato la Terapia intensiva ed è stata trasferita in Chirurgia generale. A preoccupare i medici, che hanno estratto il pallino di metallo dalla zona della scapola destra della piccola, una lesione vertebrale a livello dorsale con interessamento midollare. Per la valutazione effettiva degli eventuali danni è ancora presto, spiegano dalla struttura capitolina.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

I genitori della piccola Cirasela non hanno mai avuto dubbi sul fatto che la loro piccola fosse stata vittima di un colpo di pistola ad aria compressa. In questi giorni si è dibattuto molto sulla questione razziale tanto che la comunità comunità rom e sinta aveva anche scritto una lettera indirizzata al Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Roma, la mappa del contagio dopo il lockdown: ecco in quali quartieri sono aumentati di più i contagi

  • Coronavirus: a Roma 23 casi e tra loro anche un bimbo di nove anni, sono 28 in totale nel Lazio. I dati Asl del 9 luglio

  • Cornelia, rissa in pieno giorno paralizza quartiere: tre feriti. Danni anche ad un negozio

  • Coronavirus, a Roma 17 nuovi contagi. Positivo bimbo di un anno a Civitavecchia

  • Coronavirus, a Roma e provincia sei bambini positivi in 10 giorni

  • Coronavirus: a Roma 14 nuovi casi, 19 in totale nel Lazio. I dati Asl del 6 luglio

Torna su
RomaToday è in caricamento