Sorpresi a nascondere tre 'bike sharing' con blocco e gps manomessi: un arresto e tre denunce

Sorpresi a nasconderli nella stazione Fs Tuscolana

Sorpresi a nascondere all'interno di un capannone tre biciclette di una nota società di bike sharing a cui era stato divelto il sistema Gps e manomesso il sistema di blocco. I carabinieri della Compagnia di Frascati hanno arrestato un 36enne romeno e denunciato altri tre suoi connazionali, di 41, 45 e 52 anni, con l’accusa di ricettazione in concorso.

I quattro uomini erano già conosciuti alle forze dell'ordine. Per questo i carabinieri, avendoli visti a bordo delle biciclette, li hanno seguiti per un tratto di via Tuscolana. All'altezza della stazione Fs li hanno osservati entrare furtivamente all'interno di un capannone in uso alle Ferrovie dello stato con l'intento di nascondere all'interno le tre biciclette manomesse.  

Alla richiesta di spiegazioni da parte dei carabinieri, il 36enne si è scagliato contro i militari colpendoli con calci e pugni ma è stato poi bloccato e ammanettato. Dovrà rispondere anche di resistenza a pubblico ufficiale e lesioni. Per gli altri tre complici è scattata la denuncia a piede libero. Il carabiniere oggetto di aggressione è invece rimasto contuso e medicato presso l’ospedale di Frascati.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Detenuto evaso a Roma: portato al Pertini per un controllo scappa. Caccia all'uomo: elicottero in volo

  • Getta rifiuti, ma il sacco è nero e non trasparente: multato per aver violato l'ordinanza Raggi

  • Sistema la spesa in auto e viene centrata da una jeep in retromarcia: morta un'anziana

  • Via Battistini, auto della polizia finisce ribaltata dopo scontro con Smart: 4 feriti

  • Metro A chiusa ad agosto, terza fase dei lavori: niente treni tra Termini e Battistini

  • Rischia di soffocare in un'osteria a Peschici: salvato da un turista romano

Torna su
RomaToday è in caricamento