Biciplan, Legambiente: "Le opere siano finanziate"

In merito al Piano per la ciclabilità, Legambiente chiede "di ridisegnare fino in fondo la Capitale, non con nuovi inutili grattacieli piuttosto cacciando le auto dai Fori e dal centro"

Legambiente rilancia l'appello affinché vengano prese iniziative concrete per la sicurezza dei ciclisti e rinnova l'appuntamento per domani ai Fori Imperiali dove si terrà la manifestazione "Salvaiciclisti".

"Roma oggi è una città per auto, gli spostamenti a quattro ruote sono ben il 52%, mentre in bici si muove solo lo 0,4% e lo smog cresce, con la centralina di corso Francia già per quaranta giorni fuorilegge per le PM10, un giorno su tre fuorilegge dall'inizio dell'anno - dice Legambiente -. E' venuto il momento, allora, di ridisegnare fino in fondo la Capitale, non con nuovi inutili grattacieli piuttosto cacciando le auto dai Fori e dal centro, ma anche dalle strade di quartiere delle periferie con grandi zone 30, marciapiedi allargati, tram colorati lungo tutte le consolari in corsie protette, meno rumori e puzza".

"Con #salvaiciclisti abbiamo già raggiunto un'enorme vittoria riuscendo a costringere il Campidoglio ad approvare il Biciplan della città, dopo sei anni di gestazione e due di attesa dalla delibera di giunta, ma ora abbiamo già un nuovo obiettivo, quello di vedere finanziate le opere. Nella proposta di bilancio in discussione per ora non c'è il becco di un quattrino, l'unica voce è un nuovo bike sharing elettrico, che l'Amministrazione vuole realizzare dopo aver abbandonato quello che già esisteva. Per passare da 225 km a 1.200 km di rete ciclabile (oggi 115 km sono nel verde e solo 110 su strada), da 26 a 350 stazioni per il bike sharing, con tanti nuovi parcheggi nei nodi di scambio, tra il breve e il medio periodo, sarebbero necessari circa 40 milioni di euro, sufficienti a realizzare molti degli interventi ma nemmeno tutti. Chiediamo che nel piano investimenti pluriennale l'Assemblea capitolina trovi 25 milioni subito nel 2012 e poi altri 15 milioni nel biennio successivo. Se si vogliono usare parte dei soldi derivanti dalle multe, come proprio le associazioni hanno proposto, benissimo".

Ma Legambiente ha anche un obiettivo immediato: la ciclopedonalizzazione di via dei Fori Imperiali, "che sabato vogliamo che sia occupata solo da tantissimi cittadini in bici, a piedi, con i pattini - dice l'associazione ambientalista - ma dove tutti gli altri giorni feriali ancora oggi è uno scandalo vedere transitare ogni ora 3.400 auto attorno al Colosseo. Lo dobbiamo ai 443 che sono rimasti feriti in incidenti stradali in bicicletta negli ultimi 50 mesi, a Eva, Paolo, Giuseppina, Alice che hanno pagato con la morte la scelta ecologica di muoversi in bici in questa pazza Capitale. #salvaiciclisti è per loro e per chi ama Roma, sabato tutti ai Fori Imperiali".
 
 

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

    Notizie di oggi

    • Politica

      Roma Tpl ancora senza stipendio: assenze alle stelle, servizio rallentato

    • Politica

      Incidente al Tmb Salario, crolla un pannello dal soffitto: "Situazione al limite del collasso"

    • Cronaca

      Autocisterna in fiamme, trasportava 14mila litri di gasolio. Carabiniere lievemente intossicato

    • Politica

      "Nel film in manette, ma noi non coinvolti in Mafia Capitale": vigili contro il film 'Mondo di Mezzo'

    I più letti della settimana

    • Incidente a Villa Torlonia: scontro tra un'auto e due moto, morto 18enne

    • Corso Trieste: albero crolla su auto parcheggiate

    • Monte Mario: picchia violentemente la figlia di 4 anni, bambina grave in ospedale

    • Maxi tamponamento sulla Flaminia: è morto uno dei feriti. Indagato l'ex calciatore Fiore

    • Scontro tra 2 tram in via Labicana: ferito lievemente un conducente

    • Portonaccio: cambia la viabilità ma nessuno ha avvisato i residenti

    Torna su
    RomaToday è in caricamento