Beatificazione Giovanni Paolo II: tutto esaurito e rincaro dei prezzi

Per la beatificazione di papa Giovanni Paolo II del 1 maggio 2011 previsto boom di pellegrini da tutto il mondo. Negli alberghi e nei B&B si registra il tutto esaurito nonostante il rancaro dei prezzi del 300%

La cerimonia di beatificazione di Giovanni Paolo II richiamerà nella capitale migliaia di turisti italiani e stranieri. Infatti a poche settimane dall'annuncio della data, 1 maggio 2011, è già stato segnato il tutto esaurito. Gli alberghi e i B&B di zona San Pietro e in generale di tutta Roma sono stati tempestati di telefonate dei pellegrini in cerca di un alloggio.

Nel weekend della beatificazione si prevede un boom di visitatori che pur di assistere alla cerimonia sono disposti a lunghi viaggi in treno, autobus o aereo. In passato la Prefettura della Casa Pontificia distribuiva un numero limitato di biglietti necessari per accedere alla piazza, stavolta, invece, la Santa Sede ha fatto sapere che le entrate saranno libere e senza prenotazione. Quindi oggi fare delle previsioni è azzardato, tuttavia c'è chi ipotizza la soglia di un milione di pellegrini.

Far fronte ad un afflusso così massiccio di visitatori impone la pianificazione di strategie di intervento, anche se i lavori sono ancora in alto mare. Non è ben chiaro neanche il programma dell'evento. Probabilmente la veglia di preghiera, la sera prima della beatificazione, si terrà al Circo Massimo. Il primo maggio, domenica, seguirà la messa in piazza san Pietro. Il luogo però è troppo ristretto per accogliere i pellegrini previsti, infatti dovranno essere dislocati dei maxi schermi nella città per consentire ai visitatori di assistere alla cerimonia. Inoltre sono ancora da pianificare i dettagli della messa di ringraziamento del giorno dopo.

All'afflusso massiccio di turisti, dovuto anche alla presenza del concerto in Piazza san Giovanni, gli albergatori rispondo con un innalzamento dei prezzi. Addirittura si parla di un rincaro che va dal 100 al 300%. A queste accuse risponde il presidente di Federalberghi Roma, Giuseppe Roscioli: "Nessuna speculazione, l’aumento è dovuto alla legge del mercato per cui al crescere della domanda sale il prezzo, che però non può mai essere superiore alla tariffa esposta dichiarata".
Poi Roscioli attribuisce la colpa sul Vaticano: "scegliere la data del primo maggio per beatificare Wojtyla è stata una scelta sconsiderata perché la città è già ingolfata dalla combinazione concerto Primo Maggio-alta stagione".

John Paul II’s beatification: the schedule of the event

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente via Cassia: bus contro un albero, ambulanze sul posto. Ventinove feriti

  • È morto Paco Fabrini a 46 anni in un incidente: da piccolo interpretò il figlio di Tomas Milian

  • Metro A, interventi su scale mobili e ascensori: chiude per tre mesi la fermata Baldo degli Ubaldi

  • Salvini a Roma: in 40mila in piazza per il leader della Lega. Strade chiuse e bus deviati

  • Sciopero generale venerdì 25 ottobre, dai trasporti alla scuola: Roma a rischio caos

  • Federico Tomei morto in un incidente: calcio laziale in lutto per la perdita del 22enne

Torna su
RomaToday è in caricamento