Beatificazione Giovanni Paolo II: i primi fedeli atterrano nella Capitale

Questa mattina, il primo gruppo di fedeli, composto da 150 persone provenienti da Madrid, è atterrato al Leonardo Da Vinci di Fiumicino, pronto a festeggiare il Santo Padre

In occasione della Santa Messa di Beatificazione di Papa Giovanni Paolo II, nella Capitale iniziano ad affluire i primi fedeli, sbarcati da tutte le parti del mondo per festeggiare il Santo Padre.

Il primo gruppo di turisti, atterrati questa mattina al Leonardo da Vinci è composto da 150 persone, provenienti da Madrid, capeggiati dal Padre Francescano Merino Abad.  Solo dalla Spagna in giornata sono attesi altri 11 gruppi, anche da Barcellona, Saragozza e Alicante, con quasi 2.500 fedeli.

"E' immensa la gioia nei nostri cuori e sentiamo come un onore e un privilegio essere qui a Roma". Tra i pellegrini c'é anche chi ricorda gli incontri con Papa Wojtyla, dichiara un pellegrino. "Nel 2000, quando a Roma ci fu la Giornata Mondiale della Gioventù venni con mia sorella Maria Paz. Ricordo che fu una giornata speciale per noi. Mi sembra di rivedere Giovanni Paolo II mentre, seduto davanti all'immensa platea di giovani radunatisi a Tor Vergata, si unì ai cori cantando insieme a noi: fu davvero una notte speciale, indimenticabile", racconta un'altra turista, giunta nella Capitale per festeggiare Wojtyla.
 

Dalla Polonia, in arrivo, 80 mila persone.

IL PROGRAMMA DELLE CELEBRAZIONI DAL 30 APRILE AL 2 MAGGIO

DIVIETI SPECIALI IN TUTTA ROMA: vedi quali e dove

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente via Cassia: bus contro un albero, ambulanze sul posto. Ventinove feriti

  • È morto Paco Fabrini a 46 anni in un incidente: da piccolo interpretò il figlio di Tomas Milian

  • Salvini a Roma: in 40mila in piazza per il leader della Lega. Strade chiuse e bus deviati

  • Weekend a Roma: gli eventi di sabato 19 e domenica 20 ottobre

  • Sciopero generale venerdì 25 ottobre, dai trasporti alla scuola: Roma a rischio caos

  • Insegue scooterista e lo travolge con l'auto, poi le minacce: "Se non ti ho ammazzato oggi lo farò domani"

Torna su
RomaToday è in caricamento