Bangla tour a Roma: razzismo contro i bengalesi, perquisizioni nella sede di Forza Nuova

Sono tredici le persone indagate dai Ros per associazione finalizzata all'incitamento alla discriminazione e alla violenza per motivi razziali. I controlli anche a Ferrara e Chieti

Immagine di repertorio

Una associazione finalizzata "all'incitamento alla discriminazione e alla violenza per motivi razziali, istigazione alla discriminazione e alla commissione di atti di violenza per motivi razziali, minaccia, lesioni, detenzione di armi da sparo e altri reati". Questi gli aspetti che hanno portato i carabinieri del Ros ad eseguire in mattinata delle perquisizioni a carico di 13 persone fra le province di Roma, Ferrata e Chieti. Il decreto di perquisizione è stato emesso dalla Procura della Repubblica di Roma ed ha riguardato anche la sede romana di Forza Nuova. 

GRUPPO GRAVITANTE NELL'ESTREMA DESTRA - Il provvedimento è frutto dell'attività investigativa avviata dal Ros nel novembre 2013 - si spiega in una nota - "su delega dell'Autorità Giudiziaria, dopo alcuni episodi avvenuti a Roma, ai danni di soggetti bengalesi. Dalle indagini - si aggiunge - è emersa l'esistenza di un gruppo criminale gravitante nell'ambito dell'estrema destra romana che: per la risoluzione delle controversie, faceva sistematico ricorso alla violenza e alle aggressioni nei confronti dei militanti di opposta o concorrente fazione politica".

INDOTTRIMANENTO AL GRUPPO - In particolare il gruppo "attuava un rigoroso e talvolta violento indottrinamento dei suoi appartenenti, anche minorenni, al fine di assicurare il rispetto delle regole interne al gruppo e consolidarne le gerarchie. Con riferimento a tale aspetto, l'indagine ha documentato, nell'ottobre del 2014, la punizione, con vessazioni e percosse inflitte secondo un particolare rituale, di alcuni militanti resisi responsabili di una violenza sessuale in danno di una ragazza e dell'uso di sostanze stupefacenti".

DISCRIMINAZIONE RAZZIALE - Il gruppo "diffondeva, attraverso il web, messaggi, proclami e iniziative volte ad incitare alla discriminazione e alla violenza per motivi razziali; eseguiva raid punitivi nei confronti di cittadini bengalesi. In tale ambito, nel maggio 2012, a Roma, due soggetti gravitanti nella medesima area politica, venivano tratti in arresto per rapina in danno di un cittadino bengalese".

SEDE ROMANA DI FORZA NUOVA - Come confermato dagli investigatori i militari del Ros hanno eseguito una perquisizione all'interno della sede del partito Forza Nuova a Roma. L'indagine, denominata Banglatour, attiene una serie di episodi di razzismo a danno di cittadini bengalesi.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Bollo auto, sconti e nuova modalità di pagamento: cosa cambia nel 2020

  • Thomas Adami e Matteo Calabria, i due giovani calciatori morti su via Tiburtina: Tivoli e Guidonia sotto shock

  • Incidente sul Raccordo Anulare: si scontrano moto e camion, morto 64enne

  • Weekend a Roma: gli eventi di sabato 25 e domenica 26 gennaio

  • Smog: blocco del traffico a Roma, stop tre giorni ai veicoli più inquinanti nella Fascia Verde

  • Incidente sulla Tiburtina, scontro tra una Panda e un bus Cotral: due morti

Torna su
RomaToday è in caricamento